agriturismo-in-Toscana-ristorante-Fattoria-del-Colle

Siamo aperti vieni a cena alla Fattoria del Colle

agriturismo-in-Toscana-ristorante-Fattoria-del-Colle

Mangiare è un’esperienza culturale oltre che un grande piacere. Alla Fattoria del Colle diventa un’armonia di sapori, immagini e grandi vini

 

Pere cotte nel vino Fattoria del Colle Ristorante

Pere cotte nel vino Fattoria del Colle Ristorante

Donatella Cinelli Colombini ha raccolto le ricette delle massaie di Trequanda e dintorni prima ancora di aprire il ristorante della Fattoria del Colle. Per lo stesso motivo ha un orto con insalate, zucchine, pomodori, aglione … oltre al dragoncello, una varietà sconfinata di menta, salvia, rosmarino…

 

GRANDI VINI DEL CASATO PRIME DONNE E DELLA FATTORIA DEL COLLE

Ovviamente il vero punto di forza del ristorante della Fattoria del Colle è il vino che proviene dalle due cantine: il Casato Prime Donne a Montalcino e la stessa fattoria dove nascono Chianti Superiore, Supertuscan e Doc Orcia con Cenerentola che sta diventando una vera star dell’enologia. La carta dei vini è circoscritta ad una quindicina di referenze compreso uno spumante, un bianco e un rosato. Chi pensa che sia poco per trasformare il vino nel punto di forza del ristorante, non considera che il menù è costruito per esaltare i sapori nei bicchieri ed è possibile cambiare abbinamento a ogni piatto oppure, cosa davvero straordinaria, concedersi una verticale di Brunello scegliendo fra 23 annate e oltre 50 etichette fra riserve, selezione Prime Donne e semplice Brunello.

agriturismo-in-Toscana-ristorante-Fattoria-del-Colle

Agriturismo-in-Toscana-ristorante-Fattoria-del-Colle

Se non bastassero le suggestioni nel bicchiere ci sono poi le spiegazioni del personale di sala o dello chef Alessandro Sironi che è un sommelier.

 

MENU’ PIENI DI STORIA, TRADIZIONE E SAPORE

Il menù si concentra su proposte giornaliere capaci di offrire esperienze autentiche della campagna senese: 6 piccole pietanze che alternano zuppe di pane con pinci, carni nobili come quelle di bue chianino o maiale cinta senese con verdure provenienti dall’orto, dolci tradizionali quali la mantovana, il panforte e le pere cotte nel vino insieme a suggestioni più moderne come il semifreddo di mantovana. Ricette ed ingredienti toscani e spesso a km 0. La lista delle pietanze è più austera rispetto al passato, ma la capacità di dare emozione e cultura del territorio è forse più forte di prima.

orto-alimenti-km0- Fattoria-del-Colle

orto-alimenti-km0- Fattoria-del-Colle

Anche nel menù è giusto valorizzare cose semplici tipo l’insalata dell’orto. Pomodori e lattuga appena colti e conditi con uno straordinario olio extravergine correggiolo hanno un sapore e una croccantezza completamente diversi rispetto alle stesse verdure conservate per giorni in frigorifero e magari coltivate con prodotti chimici. Nell’orto di Donatella Cinelli Colombini non sono stati mai usati fitofarmaci e neanche concimi industriali. Tutto è naturale e persino l’acqua proviene da una sorgente.

 

DEGUSTAZIONE DI SALUMI E FORMAGGI PER GRUPPI

Per i gruppi è stata preparata una degustazione di salumi e formaggi all’interno di una specie di pasto degustazione con 8 assaggi accompagnati da una zuppa e un dolce. Il cheese tasting è dominato dal cacio pecorino prodotto dalle greggi che da oltre duemila anni pascolano sulle colline della zona. Le differenze riguardano soprattutto la lunghezza dell’invecchiamento (dal raviggiolo alla conservazione in fossa) e l’aggiunta di erbe, foglie o dai cereali mangiati dalle pecore.

Nel “cold meat tasting” la varietà dei salumi è maggiore. C’è la bresaola di bue chianino, il gigante bianco che è l’animale da carne e da lavoro più grande del mondo (il maschio adulto raggiunge le dimensioni di un elefante) ed era già presente nella zona della Fattoria del Colle nell’epoca romana. Altro protagonista di spicco il maiale medioevale cinta senese che viene ancora oggi allevato brado nei boschi. Mangiare il prosciutto di cinta senese è un’esperienza culturale prima che gastronomica.

Agriturismo-in-Toscana-Fattoria-del-Colle

cene-all’aperto-Agriturismo-in-Toscana-Fattoria-del-Colle

L’assaggio comprende il cinghiale, la salsiccia senese, il capocollo e il prosciutto salato.

 

LE SALE PER RISTORAZIONE E BANCHETTI DELLA FATTORIA DEL COLLE

Per concludere una piccola nota sulle location. Il ristorante ha due sale, una decorata con disegni liberty e un piccolo camino. Viene usata in inverno per le cene e in estate per le colazioni con il buffet allestito sul tavolo anticamente usato dal fattore del Colle. La sala più grande è una veranda aperta da vetrate su tre lati e arricchita da una collezione di pentole in rame vecchie di oltre cento anni.  In estate la terrazza davanti permette di cenare come in un’aia contadina. Anche l’illuminazione con piccole lampade appese richiama quella delle vecchie feste di campagna. Poco distante c’è il vecchio fienile recentemente restaurato per trasformarlo in una sala per feste e banchetti capace di mettere a tavola cento persone davanti ad un panorama spettacolare sulle vigne e sul piccolo paese di Trequanda.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi