Alessandro Grazi da Siena pittore sublime

Alessandro Grazi Donatella Cinelli Colombini

Alessandro Grazi da Siena pittore sublime

Alessandro Grazi pittore locale con sensibilità globale. Un poeta che vola alto sulle contraddizioni del nostro tempo e le urla con uno stile tutto suo

Alessandro Grazi Donatella Cinelli Colombini

Alessandro Grazi Donatella Cinelli Colombini

Di Donatella Cinelli Colombini, Montalcino, Brunello, Casato Prime Donne

La mostra “Delizia istintiva” organizzata dal Comune di Siena con le opere di Alessandro Grazi mostra l’ultima stagione stilistica di questo grandissimo artista. Alessandro Grazi pittore locale di sensibilità globale. Si perché Alessandro è autoctono senese cioè è radicato nella terra di Siena ma vola alto sulle pene, la rabbia, le paure, le contraddizioni e le speranze del terzo millennio. E’ un poeta col pennello, un interprete del mondo contemporaneo con stile originale e un messaggio che graffia.
Ecco V(U)OTA che parte dalla scheda elettorale per riassume il sentimento generale verso una politica che tira fuori dall’urna solo una costosissima ma inutile messa in scena. Ecco il “distrattatore” che richiama l’attenzione su cose futili mentre i veri problemi vengano serrati in una specie di tenaglia nera. Poi c’è l’attrazione fatale verso il Black Hole il buco nero verso cui spinge la civiltà industriale; una corsa verso il niente che distrugge la sessualità degli esseri umani e li mette in un labirinto in cui è difficile orizzontarsi.

Alessandro Grazi V(u)ota

Alessandro Grazi V(u)ota

In queste opere c’è la nostra società liquida, instabile, mutante. Insieme c’è il timbro senese di colori intensi come smalti che richiamano il rosso di Sassetta, l’azzurro di Duccio di Buoninsegna, le linee taglienti di Pietro Lorenzetti. Insomma sotto le tele ti aspetteresti di leggere <<Alessandro Grazi de Senis Pinxit AD. MMXVII>> come facevano i pittori locali sette secoli fa. L’attuale fase stilistica di Grazi è meno colorata e più concettuale rispetto a quelle precedenti anche se la sua eccellente capacità di disegnatore viene fuori ogni volta che le necessità espressive lo richiedono. Permettetemi un paragone ardito ma faceva così anche Picasso e come Alessandro

Black Hole buc nero Alessandro Grazi

Black Hole buc nero Alessandro Grazi

Grazi anche il grande Pablo ha saputo rinnovarsi in tutte l’età che ha vissuto.
Ho sempre pensato che stando in provincia si diventi provinciali, per questo tormentavo Grazi <<vada in giro, non stia sempre qui, non abbia paura, lei ha un talento talmente esagerato che avrà successo ovunque, anzi in un ambito più grande avrà più opportunità >>. Alessandro Grazi non mi ha mai ascoltato ma ha dimostrato che è possibile rimanere a Siena, sentirsi senese e contradaiolo (è della Contrada dell’Istrice) ma contemporaneamente elaborare un linguaggio originale con contenuti universali.

Alessandro Grazi Opere

Alessandro Grazi Opere

<L’Arte è una delizia istintiva – ha detto Alessandro Grazi nel presentare il titolo della mostra – e l’opera o ti piace o non ti piacerà mai>> Verissimo, l’arte di Grazi è fatta di sentimenti che diventano forme, raccontano come siamo, oggi nel 2017, come un poeta, lui ci mette davanti al mondo in cui viviamo ed è forse quello che non ci piace perché le sue tele sono bellissime. Per chi vuole conoscere Alessandro e andare nel suo atelier basta recarsi ad Asciano a 20 km da Siena e chiedere, sarà felice di incontrarvi