Enoteca Italiana: vi apro il salotto “buono” del vino italiano

Inaugurazione della Settimana dei vini 2011 a Siena

Enoteca Italiana: vi apro il salotto “buono” del vino italiano

E’ l’Ente istituito nel 1933 per promuovere i vini tipici italiani e da allora porta la miglior enologia italiana nel mondo, ora con particolare efficacia

 

Inaugurazione della Settimana dei vini 2011 a Siena

Inaugurazione della Settimana dei vini 2011 a Siena

Da 4 anni sono vicepresidente dell’ Enoteca Italiana e ora che l’incarico di amministratore sta per finire, vorrei farvela conoscere dall’interno.  Sono stata nominata fra gli amministratori dal Sindaco di Siena con l’incarico di tenere d’occhio il bilancio. La situazione economica dell’Ente era infatti molto critica. Ebbene nonostante un calo dei finanziamenti pubblici (che si sono ridotti a un ventesimo di quelli originari) nonostante la crisi internazionale … nonostante tutto l’Enoteca ha messo in fila una serie di buoni bilanci. Sotto la guida del Presidente Claudio Galletti e del Direttore Fabio Carlesi  l’Enoteca Italiana sta vivendo una seconda giovinezza.

Nella fortezza cinquecentesca costruita dai Medici per controllare Siena c’è ora un ristorante ben gestito e ben frequentato “Millevini” con a capo lo chef Alberto Degortes figlio del famoso fantino del Palio Aceto. Il  wine bar e il commercio diretto del

Carlesi, Zingaretti, De Lio, Cinelli Colombini, Toti

Carlesi, Zingaretti, De Lio, Cinelli Colombini, Toti

vino è cresciuto di valore e importanza: ha l’e-commerce e serve luoghi di eccellenza come il bookshop degli Uffizi, le ambasciate italiane all’estero e soprattutto una rete di 100 enoteche in Cina

Donatella Cinelli Colombini e Claudio Galletti

Donatella Cinelli Colombini e Claudio Galletti

con il progetto Beijing Zhengyan Youshi. Sempre in Cina l’Enoteca ha un avamposto a Shanghai con la struttura di Yishang  che è ormai diventata lo snodo di tutte le missioni commerciali del vino italiano nel gigante asiatico. Ma è la capacità di organizzare eventi all’estero e soprattutto in Cina, Russia e Brasile – con le garanzie di un Ente e l’agilità di un privato – che ha portato all’Enoteca un numero sbalorditivo di commesse da consorzi e Amministrazioni regionali.

I progetti più importanti rimangono tuttavia quelli del Ministero delle Risorse Agricole. E’ il Ministero che ha chiesto all’Enoteca di presentare il vino italiano in occasione delle Olimpiadi di Beijing e l’Expò di Shanghai ma soprattutto di realizzare il progetto Wine in moderation – L’Art de vivre, finalizzato a

Enoteca Italiana Carlesi, Mugnaioli, Campetelli, Cinelli Colombini

Enoteca Italiana Carlesi, Mugnaioli, Campetelli, Cinelli Colombini

contrastare l’abuso e educare i giovani al consumo consapevole. Nella scorsa edizione il concorso per video sul vino ideato da Beppe Fiorello ha avuto 600.000 contatti nei social network ed è stato oggetto di un’affollatissima presentazione nel corso del Festival di Venezia.  Un bilancio sbalorditivo di cui sono orgogliosa di essere stata, anche se marginalmente, un’artefice e a ben ragione posso dire << Brava Enoteca Italiana ce l’hai fatta! Stai per finire ottant’anni, ma non li dimostri, corri come un’adolescente!>>

Visto per voi da Donatella Cinelli Colombini    

wine-destination-wine-experiences-spa-accommodation

wine-destination-wine-experiences-spa-accommodation
                                               

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi