Forbes mette in fila le 100 donne italiane vincenti

Forbes mette in fila le 100 donne italiane vincenti

Forbes: le 100 italiane TOP. Albiera Antinori al 2°posto, Camilla Lunelli e Cristina Nonino tre donne davvero vincenti che fanno onore al vino e all’Italia

Albiera, Allegra e Alessia Antnori

Albiera, Allegra e Alessia Antnori- Forbes-le-100-donne italiane-vincenti

Di Donatella Cinelli Colombini
Forbes ha messo in fila 100 personaggi femminili che ci rendono orgogliose di essere donne e italiane. Sportive, manager, scienziate, stiliste, artiste, giornaliste… che sono riuscite ad affermarsi a livello internazionale. Una speranza per il mondo. Infatti se le donne raggiungessero la piena parità nel lavoro, anche in termini di partecipazione ai ruoli dirigenti, il PIL del pianeta crescerebbe del 26%, cioè dell’enorme cifra di 28 mila miliardi.

Forbes: le donne più potenti del mondo

Forbes ha redatto anche la classifica delle 100 donne più potenti del mondo, con la cancelliera tedesca Angela Merkel sul podio e quattro europee nelle prime 10 posizioni, ma con una sola italiana al 67° posto: Federica Mogherini. Un dato che evidenzia la debolezza delle donne italiane nella scacchiera del potere politico e economico.

La Vendemmia 2015 Montenapoleone, Buffo, Lunelli, Boscaini, Soldati, Nonino, Antinori

Buffo, Lunelli, Boscaini, Soldati, Nonino, Antinori

Forbes le 100 donne vincenti italiane. Al 2° posto Albiera Antinori

Buffo, Lunelli, Boscaini, Soldati, Nonino, Antinori
Una situazione che pian piano sta cambiando anche per merito delle Donne del Vino: ecco che nella lista delle 100 donne italiane vincenti di Forbes la seconda posizione è occupata da Albiera Antinori, superata solo dall’étoile della danza Eleonora Abbagnato.
Albiera è presidente dell’azienda di famiglia che riunisce sotto il marchio Antinori cantine in Toscana, Piemonte, Lombardia, Umbria, Puglia, Cile, Stati Uniti, Malta, Ungheria e Romania. Una storia di sei secoli e un business di 220 milioni di Euro concentrato sui vini di alta gamma. Antinori è il simbolo dell’Italia del vino più aperta al nuovo e insieme più attaccata alle tradizioni, con un mix vincente che anche nella costruzione della splendida cantina del Chianti Classico ha spinto gli Antinori a sfidare le convenzioni creando un capolavoro di architettura e un esempio di enoturismo senza eguali in Italia.

Camilla Lunelli

Tornando alla classifica Forbes troviamo, al 56° posto un’altra Donna del Vino: Camilla Lunelli alla guida insieme a Matteo e Marcello

La Vendemmia 2015 Montenapoleone, Buffo, Lunelli, Boscaini, Soldati, Nonino, Antinori

Buffo, Lunelli, Boscaini, Soldati, Nonino, Antinori

delle cantine Ferrari di Trento e di un arcipelago imprenditoriale che comprende Trentodoc, Prosecco superiore Bisol, vini toscani (Podernovo) e umbri (Castelbuono), acqua minerale Surgiva, grappa Segnana e la Locanda Margon, ristorante da due stelle Michelin. Camilla dirige la comunicazione della Ferrari, ma nel suo passato ci sono una laurea alla Bocconi, un anno di lavoro volontario in Niger per strappare alla guerra gli ex ribelli e i bambini-soldato in Uganda. Un’esperienza che l’ha segnata profondamente e che continua con un’azione di solidarietà costante, anche dalle cantine di famiglia.
Nella classifica Forbes, dopo di lei ci sono Antonella Mansi, Dacia Maraini e Emma Marcegaglia.

Cristina Nonino

Al 71° troviamo Cristina Nonino, CEO delle distillerie più famose d’Italia. Supera la cantante Laura Pausini e la nuotatrice Federica Pellegrini. Cristina viene da un’impresa dove le donne hanno sempre avuto un’importanza strategica a cominciare dalla mamma Giannola.
Cristina è responsabile della distillazione e trasforma le vinacce nei 66 alambicchi artigianali discontinui a vapore per produrre le sue grappe, celebrate nel mondo.

wine-destination-wine-experiences-spa-accommodation

wine-destination-wine-experiences-spa-accommodation
                                               

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi