Giardini e soprattutto orti sono di gran moda. Dopo il green garden di Michelle Obama alla Casa Bianca la passione verde si è diffusa ovunque.

Lo chef Antonio nell'orto

Giardini e soprattutto orti sono di gran moda. Dopo il green garden di Michelle Obama alla Casa Bianca la passione verde si è diffusa ovunque.

Giardini e soprattutto orti sono di gran moda. Dopo il green garden di Michelle Obama alla Casa Bianca, la passione verde si è diffusa ovunque e anche la Fattoria del Colle ha le sue verdure, ma niente pace bucolica anzi! Donatella Cinelli Colombini e lo chef Antonio alle prese con la sceta dell’insalata da piantare.

Lo chef Antonio nell'orto

Lo chef Antonio nell'orto

La conduttrice TV Serena Dandini (programma RAI “Parla con me”) ha raccontato in un libro come ha trovato la felicità sostenibile in giardino. Il suo libro intitolato Dai diamanti non nasce niente (Rizzoli 18,5 €) è utile oltre che divertente.

Qui alla Fattoria del Colle abbiamo un orto. Concime naturale, acqua di sorgente, nessun pesticida ma anche grandi discussioni, altro che quiete agreste! Una lotta furibonda su cosa piantare. Donatella adora l’insalata che “scrocchia” in bocca come la scarola, il radicchio rosso e la canasta. Al ristorante preferiscono la lattuga e il “ceciarello” (valeriana). Lo chef chiede le zucchine per fare i sughi estivi e le verdure ripiene tipiche della tradizione contadina, Donatella invece è stufa di mangiare zucchine quasi ogni giorno e vorrebbe dimezzare le piante.

A complicare le cose c’è chi non resiste al desiderio di piantare di tutto: cipolle, agli, sedani, peperoni, basilico, prezzemolo, piselli…  persino pomodori anche se ogni anno, invariabilmente, si ammalano prima di maturare. Insomma una discussione continua ma alla fine delle ottime verdure per la gioia dei turisti e dei residenti.