Bice Cairati Tag

Mercante di sogni di Sveva Casati Modignani

La storia avvincente e gli amori tumultuosi di un uomo bello, intelligente e ricco nella Milano di metà Novecento dominata da vizi privati e pubbliche virtù

 

Sveva Casati Modignani

Sveva Casati Modignani-Mercante-di-sogni

Di Donatella Cinelli Colombini

Confesso di non avere una predilezione per le storie romantiche ma i libri di Sveva Casati Modignani mi piacciono moltissimo. E non solo perché Bice Cairati, questo è il vero nome di Sveva, è una mia dolce amica, premurosa, incoraggiante, piena di gentilezze. I libri della Casati Modignani mi piacciono perché sono avvincenti, divertenti e mi portano in un mondo che non conosco per esperienza diretta ma ho sempre guardato con invidia e timore: l’alta borghesia milanese.

 

RAIMONDO CLEMENTI DALLA FINANAZA ALL’AMORE

Mercante di Sogni” è la storia di Raimondo Clementi, Presidente della Borsa di Milano: bello, talentuoso, buono ma non troppo fedele in amore. La sua storia personale si svolge molto sotto le lenzuola e con il consueto garbo della Casati Modignani, mostra come non sia tutto oro quello che luccica negli attici del centro milanese e anzi forse le cose migliori sono quelle ipocritamente tenute nascoste.

L’amore fa miracoli di Sveva Casati Modignani

Vi presento l’ultimo libro di Sveva Casati Modignani, un invito ad amare e lasciarsi guidare dai sentimenti perché danno sempre buoni frutti

 

Sveva-Casati-Modignani-L'amore-fa-miracoli

Sveva-Casati-Modignani-L’amore-fa-miracoli

Di Donatella Cinelli Colombini

Inizio chiedendo scusa, perché avrei dovuto scrivere queste note un mese fa quando mi è arrivato da Sperling & Kupfer un pacchetto con dentro il nuovo libro di Sveva Casati Modignani, intitolato “L’amore fa miracoli” (pp. 289 €16,90 ). La mia dolce amica Bice Cairati aveva anche scritto una dedica con un cuoricino.

 

SVEVA CASATI MONDIGNANI INSEGNA AD AMARE GLI ALTRI E A PERDONARE NOI STESSI

Invece di leggerlo io ho messo il libro in valigia per iniziarlo a Gozo – Malta dove appunto mi sono gustata il condensato di amori romantici e intrecci trasgressivi scritto dalla mia amica Sveva-Bice. Mi è servito, avevo bisogno di dolcezza perché quest’anno sono passata da un malanno all’altro: prima il piede rotto, poi il mal di denti e ora la brachialgia acuta che mi ha bloccato il braccio destro.

Sveva-Casati-Modignani-e-le-Donne-del-Vino

Sveva-Casati-Modignani-e-le-Donne-del-Vino

Nel libro ho ritrovato Maria Sole, Gloria, Carlotta e Andreina le quattro amiche che avevo imparato a conoscere in “Segreti e ipocrisie” e che ormai sono diventate anche amiche mie. Donne che lavorano, amano, tradiscono, aiutano e rimangono incinte tardissimo, perché ormai fare il primo figlio verso i quarant’anni è una cosa normale. Un libro che è un invito a lasciarsi guidare dai sentimenti e a non giudicare secondo il perbenismo e i luoghi comuni. <<Nelle alte sfere della società milanese, il tradimento coniugale era spesso la regola e non scandalizzava nessuno, a patto che l’altro, o l’altra, appartenesse allo stesso ambiente. Ma se ci si innamorava di un cameriere, allora lo scandalo diventava una vergogna>>.