Caterina Donnini Tag

Strada del vino Terre di Arezzo e Costa degli Etruschi

Due Strade del Vino e dei Sapori mostrano territori pieni di cultura, paesaggi e eccellenze enogastronomiche. Una nella Toscana interna e l’altra sul litorale

 

Orcia-Doc-all'AIS-di-Arezzo

Arezzo-Sommelier-Ais-protagonistri-della-Strada-del-Vino-Terre-di-Arezzo

di Caterina Donnini in occasione del suo stage da Donatella Cinelli Colombini

Dal 2001 l’Associazione Strada del Vino Terre d’Arezzo, una delle più lunghe e articolate della Toscana, consente di conoscere i vini, l’offerta culturale, lo stile di vita degli abitanti, l’offerta ricettiva e le tradizioni del territorio. Il marchio stesso della Strada testimonia il forte legame con le radici storico-culturali aretine: il simbolo della ruota rappresenta l’idea di percorso, mentre la sagoma del bicchiere ripetuta all’interno della ruota ricorda uno scudo, segno di unione e di difesa.

 

STRADA DEL VINO TERRE DI AREZZO

L’info point della Strada è aperto dal lunedì al venerdì con orario continuato dalle 9.00 alle 14.00. Nel sito web, consultabile in italiano e inglese, è inserito un chatbot per chattare direttamente con l’account Facebook della strada e consentire una comunicazione da remoto più immediata. Per conoscere le iniziative locali, i prossimi eventi e le informazioni sul vino, è molto utile consultare Facebook e Instagram, in cui tutti i giorni vengono pubblicati contenuti. La sezione “News ed eventi” del sito web appare a primo impatto leggermente caotica, mostrando al visitatore molte esperienze tutte insieme.
Per festeggiare i primi 20 anni di attività, l’Associazione Strada del Vino Terre di Arezzo ha organizzato, dal 7 agosto al 19 settembre, “Un’estate tra vigne e cantine”.

 

Tanuta San Guido

Strada-del-Vino-Costa-degli-Etruschi-Sassicaia Tenuta San Guido

AREZZO LAND OF EMOTION

Già da qualche anno viene organizzata “Arezzo Land of emotion”, un Wine workshop che presenta le denominazioni locali in Europa favorendo il processo di internazionalizzazione delle cantine. Inoltre, per facilitare la degustazione dei vini del territorio, la Strada organizza corsi di avvicinamento al vino in collaborazione con AIS Delegazione Arezzo. Ogni lezione ospita un produttore diverso e rappresenta un’opportunità di avvicinamento tra il consumatore e l’azienda.

 

 

STRADA DEL VINO E DEI SAPORI COSTA DEGLI ETRUSCHI

Spostandosi in provincia di Livorno, l’antica culla della civiltà etrusca ospita oggi la Strada del Vino e dell’Olio Costa degli Etruschi, fondata nei primi anni ‘90. L’info point della Strada si trova a Bolgheri ed è aperto tutti i giorni con orario 10-13, 17-20. La Strada non è dotata di un blog ed ha un sto web in restyling proprio nel momento della vendemmia, un momento forse poco adatto a questo genere di attività. Gli account social su Facebook e Instagram sono aggiornati con gli eventi in programma nella zona. La costa etrusca famosa anche per aver dato i natali al poeta Giosuè Carducci, comprende più di cento cantine in cui vengono prodotti vini esclusivi come l’Ornellaia e il Sassicaia. Ci sono le denominazioni Terratico di Bibbona, Montescudaio, Bolgheri e Bolgheri Sassicaia, Val di Cornia, Elba.

 

Strade del vino della Toscana: quella del vino Nobile

Eventi, percorsi enogastronomici, arte e cultura: ecco la proposta delle 14 Strade del Vino della Toscana nella regione regina dell’enoturismo italiano

 

zonanzione-Vino-Nobile-di-Montepulciano-diviso-in-Pievi

Strada-del-Vino-Nobile-di-Montepulciano

di Caterina Donnini in occasione del suo stage da Donatella Cinelli Colombini

Le Strade del Vino vengono istituite dalla legge 268 del 1999, la prima normativa finalizzata a creare una rete d’offerta turistica nei territori del vino. Uniscono cantine, ristorazione, ricettività, bellezze naturalistiche, culturali e specificità produttive oltre ai servizi all’interno di una rete integrata e coordinata che rende il turista protagonista. Ad oggi le aspettative della legge sono ancora in parte disattese e la promozione degli eventi non sempre è gestita in modo coordinato.

 

LA STRADA DEL VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO E DEI SAPORI DELLA VALDICHIANA

In Italia sono presenti 154 Strade, di cui 14 in Toscana, percorribili in automobile, in bicicletta o a cavallo, che offrono ai visitatori attrazioni storiche, artistiche e naturali. Sono frequenti anche percorsi tematici, come quelli proposti dalla Strada del Vino Nobile di Montepulciano, nata nel 1998 nel territorio della Valdichiana senese. Tramite eventi ed esperienze, questa Strada valorizza e promuove il patrimonio paesaggistico ed enogastronomico, la storia, l’arte e le tradizioni della zona.

Contucci-Montepulciano-enoturismo-2021

Contucci-Montepulciano-Strada-del-Vino-Nobile

Il suo ufficio turistico, nel centro di Montepulciano, è ben organizzato ed offre ai visitatori le informazioni relative alle cose più importanti da vedere e agli eventi da non perdere, alle aziende vitivinicole e ai produttori locali.

 

VALDICHIANA LIVING

Inoltre, si occupa di tutte le necessità organizzative per le visite in Valdichiana, fornendo preventivi personalizzati in base alle esigenze del turista. Le indicazioni per raggiungere la Strada, si possono reperire tramite il sito web, tradotto sia in italiano che in inglese. Per commercializzare l’offerta turistica locale dal 2014 alla Strada si è affiancata un’agenzia di incoming e tour operator, Valdichiana Living. I visitatori, per rimanere aggiornati su tutte le attività e le iniziative organizzate, possono iscriversi alla newsletter dell’agenzia tramite il sito, disponibile in italiano, inglese e cinese, oppure consultando la pagina Facebook, in cui l’incipit di ogni post è caratterizzato da un emoticon relativo all’argomento trattato.

 

VINO NOBILE E ACQUE ANTICHE

La zona percorsa dalla Strada, in particolare i borghi di Chianciano Terme, San Casciano dei Bagni e Montepulciano, rappresenta una delle destinazioni termali più conosciute d’Italia. Per andare in contro anche ai più piccoli, a Cetona è stato costruito un Archeodromo, un percorso didattico in cui è stato riprodotto un villaggio preistorico con capanne a grandezza naturale e aree per le attività artigianali.