Fleur de Miraval Tag

Angelina Jolie, Brad Pitt e il Fleur de Miraval

Non è un celebrity wine come gli altri ma un progetto enologico e di marketing impeccabile che punta all’eccellenza dello Champagne rosè

Fleur-de-Miraval-Brad-Pitt-Angelina-Jolie

Fleur-de-Miraval-Champagne-rosè-Brad-Pitt-Angelina-Jolie

di Donatella Cinelli Colombini

VINI DI PERSONAGGI FAMOSI

Torno a parlare dei vini dei personaggi famosi con una notizia di cronaca e qualche commento personale cattivo.
Ecco a voi “Fleur de Miraval” Champagne rosè firmato da Angelina Jolie e Brad Pitt. Prodotto in 20.000 bottiglie in vendita sul catalogo di Millesima al prezzo di 340€ l’una compreso il cofanetto e la spedizione gratuita.
Praticamente quanto un Dom Perignon
La mia prima reazione è stata di fastidio. Ho pensato <<i soliti personaggi belli ricchi e famosi che sfruttano il loro nome per moltiplicare vendite e prezzi di vini mediocri>>. Ma poi ho capito che il progetto non era il solito celebrity wine ma un bellissimo e ambizioso progetto enologico.
La coppia di divi cinematografici Jolie-Pitt, anche dopo la separazione matrimoniale, ha continuato a produrre insieme il rosè a Chateau Miraval in Provenza. Le bottiglie hanno una forma diversa che rimane impressa al primo colpo d’occhio, il vino è di ottima qualità al punto da entrare nella Top 100 del Wine Spectator e il risultato è un successo commerciale clamoroso.
Dopo il rosè Miraval uscito nel 2012, un’autentica armata di celebrità ha iniziato a produrre rosati ma nessuno con gli stessi investimenti e lo stesso orientamento all’alta qualità della coppia Jolie Pitt. In pratica è il nome dello sportivo, della stella del cinema o del cantante rock che fa vendere vini generalmente mediocri. L’operazione è legittima ma fa storcere il naso ai produttori veri come me e, spero a molti wine lovers.