manga giapponese Tag

I sommelier più famosi del mondo

Sono forse i sommelier più famosi del mondo ma sono a fumetti Kami no shizuku storia di due fratelli che devono trovare 13 super vini per accaparrarsi l’eredità del padre

 

Brunello 2009 piastrella di Tadashi Agi, pseudononimo usato da Yuko and Shin Kibayashi

Brunello 2009 piastrella di Tadashi Agi, pseudononimo usato da Yuko and Shin Kibayashi

Di Donatella Cinelli Colombini

44 volumetti che hanno venduto milioni di copie in tutto il mondo e per metà sono stati tradotti in inglese e francese. Kami no shizuku, questo il nome originale del manga giapponese che racconta una sfida sul vino.

 

KAMI NO SHIZUKU – THE DROPS OF GOD, IL FUMETTO GIAPPONESE SUL VINO

La storia inizia quando Shizuku Kanzaki (biondo e dall’aspetto più occidentale) riceve la notizia della morte del padre, grande esperto di vino che aveva messo insieme una collezione di bottiglie pregiate del valore di 20 milioni di Dollari. Per entrare in possesso di questa eredità Shizuku deve battere un giovane ma apprezzato wine critic, Issei Toomine (moro e con gli occhiali), che il padre aveva adottato poco prima di morire. La sfida si basa sull’identificazione di 12 vini chiamati apostoli e di un vino indicato come “Gocce di Dio”.

 

Kami-no-Shizuku- manga giapponese dedicato al vino

Kami no Shizuku – manga giapponese dedicato al vino

I DUE SOMMELIER A FUMETTI PIU’ FAMOSI DEL MONDO

Le disavventure di Shizuku Kanzaki hanno appassionato milioni di giovani giapponesi diffondendo la cultura e la moda del vino. Mi ha raccontato Michele Bernetti che quando uno dei vini Umani Ronchi apparve nel manga le vendite schizzarono alle stelle in Giappone.
L’importanza del fumetto per la diffusione del vino in Giappone spinse il Consorzio del Brunello a chiedere a Tadashi Agi, pseudononimo usato da Yuko and Shin Kibayashi per i disegni del manga, di realizzare la piastrella della vendemmia 2009 che è ora visibile sul muro esterno del Palazzo Pubblico di Montalcino. Non è il solo legame fra il manga giapponese e Montalcino, infatti uno dei 12 apostoli è il Brunello Poggio di Sotto. Ci sono altri vini italiani nella celebre sfida enoica e sono il Barolo Cannubi Boschis 2001 di Luciano Sandrone ed il Barolo Falletto 2001 di Bruno Giacosa.