Scaphoideus titanus Tag

FALVESCENZA DORATA IL KILLER DEI VIGNETI FA PAURA

LA FLAVESCENZA DORATA E’ UNA MALATTIA DIFFUSA DA UNA CICALINA CHE UCCIDE LE VITI. DAL 2018 SI STA NUOVAMENTE DIFFONDENDO NONOSTANTE LE MISURE DI PREVEZIONE

Flavescenza dorata vigneto contagiato

Flavescenza dorata vigneto contagiato

di Donatella Cinelli Colombini

La flavescenza è una fitoplasmosi, l’agente della malattia si chiama Candidatus Phytoplasma vitis che entra nei tessuti floematici cioè in quei tessuti che servono da “trasportatori” come la linfa, e la bloccano. Ovviamente questo impedisce le attività fisiologiche della pianta che si secca.

LA CICALINA CHE FA AMMALARE IL SISTEMA LINFATICO DELLA VITE

La flavescenza ha degli insetti vettori cioè che infettano la vite. Si tratta dello Scaphoideus titanus che è una cicalina piuttosto piccola. La flavescenza è una malattia “europea” che era presente nel vigneto del nostro continente da epoca immemorabile e non riusciva a diffondersi fino all’arrivo dello Scaphoideus titanus una cicalina del Nord che ha fatto letteralmente da taxi alla Flavescenza. Ne ha causato una diffusione epidemica prima in Francia e poi in Italia iniziando dalla Liguria nel 1963.