Brunello di Montalcino 2011 sorprendente e femminile

Brunello di Montalcino 2011 Donatella Cinelli Colombini

Brunello di Montalcino 2011 sorprendente e femminile

Annata 4 stelle, la più anticipata e veloce mai vista.L’uva era sanissima ma anche pochissima e al Casato Prime Donne è stata trattata con estrema delicatezza

Brunello di Montalcino 2011 Donatella Cinelli Colombini

Brunello di Montalcino 2011 Donatella Cinelli Colombini

Le cantine di Donatella Cinelli Colombini sono le prime con un organico interamente femminile. Si tratta di un progetto nato nel 1998 proprio per la produzione del Brunello quando Donatella cercò di assumere un cantiniere per curare il vino che i genitori le avevano dato insieme a due aziende da ristrutturare – il Casato a Montalcino e la Fattoria del Colle a Sud del Chianti. La ricerca di un giovane enotecnico si rivelò più difficile del previsto mentre le donne con lo stesso titolo non trovavano cantine disposte a dare loro la direzione tecnica. Nasce da questo episodio l’idea di un progetto capace di dimostrare il talento femminile nel vino. A distanza di 17 anni e grazie al global warming che ha dato ai vigneti un

Montalcino Casato Prime Donne Tinaia del vento

Montalcino Casato Prime Donne Tinaia del vento

potenziale qualitativo enormemente superiore al passato, il Casato Prime Donne si è progressivamente distinto per una produzione di Brunello tradizionale e di estrema eleganza. Vini armonici e molto appaganti anche nei primi anni di vita, nello stesso tempo vini molto longevi grazie a un’ottima struttura che deriva dalle maturazioni lente e graduali dell’uva.
Oggi il Brunello del Casato Prime Donne è esportato in 34 Paesi e gode del consenso della stampa specializzata internazionale più importante.La vendemmia 2011 è iniziata prestissimo ed è finita subito perché i grappoli erano pochi e piccoli. Dopo un inverno piovoso e innevato è arrivata una primavera fredda che ha disturbato la fioritura e l’allegagione cioè la formazione degli acini. L’umidità infatti

Montalcino Brunello cantina Casato Prime Donne

Montalcino Brunello cantina Casato Prime Donne

contrasta l’impollinazione e questo riduce la produzione d’uva.
Come quasi tutte le vendemmie recenti, anche quella 2011, è avvenuta prima delle date tradizionali. Il ciclo vegetativo della vite inizia in anticipo e si conclude in anticipo. Nel 2011, il fenomeno è stato ulteriormente accelerato dai due periodi caldissimi a luglio e agosto quando il sole ha inaridito le chiome delle viti usate per ombreggiare l’uva.
Vendemmia con temperature da spiaggia che ha comportato il raffreddamento dell’uva mediante una macerazione con ghiaccio secco e una vinificazione delicatissima con poche follature e rimontaggi.
TIPOLOGIA: rosso secco.
ZONA DI PRODUZIONE: Toscana, Montalcino, Casato Prime Donne
CLIMA: inverno piovoso e primavera fresca. Due periodi torridi a luglio e agosto con temperature, anche notturne, molto alte. Settembre è stato il più caldo degli ultimi 150 anni. Invaiatura e vendemmia anticipate di 15 giorni sul calendario normale

UVAGGIO: 100% Sangiovese
VENDEMMIA: Dal 15 al 20 settembre, raccolta manuale delle uve con attenta selezione dei grappoli nella vigna e cernita degli acini migliori in cantina. Questa selezione è stata determinante per scartare gli acini inariditi. Uva sanissima, gli acini avevano

Brunello di Montalcino 2011 Donatella Cinelli Colombini

Brunello di Montalcino 2011 Donatella Cinelli Colombini

un calibro piccolo molto promettete ma presentavano una rigidità cellulare delle bucce a cui è stato ovviato effettuando una premacerazione che le ha rese più permeabili.
VINIFICAZIONE: Nei tini tronco conici a cappello aperto della tinaia del vento. La vinificazione è durata dai 10 ai 18 giorni con il mosto sempre a contatto con le bucce dell’uva e con l’uso del follatore per sommergere le bucce dell’uva senza usare le pompe.
MATURAZIONE IN LEGNO: primo anno in tonneau da 5-7 ettolitri. Questi piccoli contenitori sono fatti con rovere francese tagliato a spacco seguendo la linea naturale del legno, in prestigiosi laboratori artigiani. Nel secondo e terzo anno la maturazione è proseguita in botti da 30-40 hl di rovere Allier e Slavonia.
QUANTITA’ PRODOTTA: 17.000 bottiglie
COLORE: rosso rubino intenso, la ricchezza del vino si rivela nella lentezza con cui ruota nel bicchiere e nell’intensità del colore al centro.
PROFUMO: Netto, complesso, fine con chiari ricordi di piccoli frutti rossi e confetture. La componente speziata crescerà col tempo, molto discreto e ben integrato il richiamo ai legni delle botti.
GUSTO: armonico, appagante, ampio, piacevolissimo all’ingresso permane poi lungamente in bocca con sapidità
ABBINAMENTO GASTRONOMICO: piatti importanti di carne e formaggi stagionati.
SERVIZIO IN TAVOLA: Temperatura ambiente (18 °C). Calici di cristallo bianco con coppa ampia. E’ meglio stappare un’ora prima del servizio.
CAPACITA’ DI INVECCHIAMENTO: 20-25 anni e oltre. Tenere le bottiglie distese, al buio e al freddo. La cantina di Donatella Cinelli Colombini effettua la sostituzione dei tappi certificando l’operazione dopo 20 anni dall’anno di imbottigliamento.

wine-destination

wine-destination

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Approfondisci

Chiudi