Brunello Riserva 2012 cinque stelle

Brunello Riserva 2012 cinque stelle

Il Brunello Riserva è un vino straordinario perché può vivere per molti decenni. Al Casato Prime Donne viene prodotto solo nelle migliori vendemmie

La possibilità di produrre Brunello Riserva dipende dal clima, dalla pioggia e dal sole soprattutto nei mesi di agosto e settembre. Generalmente, è possibile capire se verrà fatto questo vino straordinario, ancora prima della vendemmia, durante l’assaggio dell’uva che serve a decidere il calendario della raccolta. Solo se nelle vigne ci sono grappoli di Sangiovese di qualità eccezionale è possibile produrre Brunello Riserva.
Per questo motivo la riserva viene imbottigliata solo in alcuni anni e la quantità è diversa ogni vendemmia anche se è sempre molto piccola. Si tratta infatti di selezioni molto inferiori alle richieste di collezionisti e appassionati di tutto il mondo che desiderano metterla in cantina per usarla in occasione di eventi importanti.
L’uva proviene quasi sempre da una vigna chiamata Ardita che si trova nel punto più alto del Casato Prime Donne. La parcella dove nascono i grappoli migliori è segnalata da bandierine rosse. Anche le botticelle di rovere francese (5-7 hl) in cui matura il futuro Brunello Riserva, per circa tre anni, hanno fa sopra un cuore rosso. Piccoli segni che servono a ricordare ai vignaioli e alle cantiniere il piccolo capolavoro che è affidato alle loro cure e a cui bisogna dedicare attenzioni giornaliere fino al momento dell’imbottigliamento.
Il Brunello Riserva nasce per il lunghissimo invecchiamento. Questo significa che deve possedere una struttura tannica e acida in grado di conservarlo nel tempo. Per equilibrare questi caratteri e renderlo appagante fino nella giovinezza è necessaria una grande ricchezza del frutto (polifenoli) che armonizza e equilibra la potenza. Il Brunello Riserva 2012 possiede queste caratteristiche a livelli altissimi.
Donatella Cinelli Colombini si augura che amplifichi i

Montalcino Vigneti del Casato Prime Donne
CLIMA: Inverno freddo e arido anche se molto nevoso. Estate caldissima fino a settembre quando le piogge rallentarono la maturazione dell’uva consentendo agli zuccheri di accumularsi di pari passo alla crescita dei polifenoli estraibili.
UVAGGIO: 100% Sangiovese
VENDEMMIA: 12-14 settembre, grappoli piccoli con maturazione molto omogenea. Vinaccioli completamente lignificati. Raccolta manuale, i grappoli sono stati controllati uno per uno prima di arrivare in cantina. Successivamente, sul tavolo di cernita, due donne hanno scartato gli acini difettosi.
VINIFICAZIONE: In piccoli tini in acciaio di forma tronco conica con termoregolazione e cappello aperto in modo da vinificare senza uso di pompe. La fermentazione alcolica ha avuto un andamento molto regolare con temperature spontaneamente basse. E’ durata 16 giorni ed è stata poi seguita da 20 giorni di macerazione.
MATURAZIONE IN LEGNO: in toneau di rovere francese da 5-7 HL prodotti in 5 piccoli laboratori artigiani che assicurano la cura manuale della lavorazione. La tipologia di rovere, tostatura e dimensione delle botticelle è stata scelta specificamente in base alle caratteristiche del vino. Il Brunello Riserva non ha subito filtrazioni prima dell’imbottigliamento.
QUANTITA’ PRODOTTA: 6.186 bottiglie
COLORE: rosso rubino intenso e brillante. I lenti movimenti nel bicchiere evidenziano la notevole struttura e ricchezza del vino.
PROFUMO: Di straordinaria finezza e complessità. I piccoli frutti rossi maturi si mescolano a suggestioni speziate ed esotiche.
GUSTO: Di grande impatto con un tessuto fitto di tannini setosi e una solida architettura acida ben equilibrata dal frutto ricco e abbondante. Armonico nella sua eleganza verticale, ben espressa. Permane piacevolmente e lungamente in bocca
ANALISI: alcool vol., Ac. Totale g/l, Ac. Volatile mg/l, estratto g/l, So2 totale mg/l.
ABBINAMENTO GASTRONOMICO: piatti importanti di carne e formaggi stagionati. Richiede cibi dal sapore intenso
SERVIZIO IN TAVOLA: Temperatura ambiente (18 °C). Calici di cristallo bianco con coppa ampia. Stappare qualche ora prima del servizio e scaraffare.
CAPACITA’ DI INVECCHIAMENTO: 30 anni e oltre. Tenere le bottiglie distese, al buio e al freddo. La cantina di Donatella Cinelli Colombini effettua la sostituzione dei tappi certificando l’operazione dopo 20 anni dall’anno di imbottigliamento