I 6 modi più strani per aprire una bottiglia di vino

aprire-le-bottiglie-senza-cavatappi-spada-da-sabrage-Toscanalovers-Siena

I 6 modi più strani per aprire una bottiglia di vino

Hai comprato una buona bottiglia di vino ma non hai il cavatappi? Ecco 6 sistemi più o meno fantasiosi per stapparla con scarpe, cacciaviti o coltelli

 

Rosso di Montalcino Donatella Cinelli Colombini: aprire la bottiglia con una scarpa

Rosso di Montalcino Donatella Cinelli Colombini: aprire la bottiglia con una scarpa

di Donatella Cinelli Colombini

Le bottiglie di vino sono fra i pochi contenitori alimentari che hanno bisogno di un attrezzo esterno per essere aperti. In molte case solo una persona sa usare il cavatappi e spesso i giovani preferiscono bottiglie chiuse con lo screwcup proprio perché sono più facili da aprire. Molto spesso c’è un solo cavatappi disponibile e quando si rompe può essere difficile togliere il sughero.
Per questo sono stati inventati dei sistemi alternativi, in certi casi sono davvero fantasiosi, che qui vi propongo da un elenco di Thedrinksbusiness che io ho modificato anche per impedire gli infortuni domestici.

 

1) SABRAGE

Il sabrage nasce quasi come una cerimonia augurale o di festeggiamento degli Ussari di Napoleone e prevede di aprire la bottiglia con un colpo secco inferto con la sciabola al collo, dove il vetro ha una specie di bordo. Le spade moderne da sabrage sono generalmente corte, senza filo e senza punta in modo da non ferire gli sciabolatori maldestri. In realtà qualunque bottiglia di vino, e non solo lo Champagne, può essere aperta con lo sabrage. Anche la sciabola può essere sostituita da un coltello molto grosso. La cosa importante è la sicurezza nel dare il colpo perché le probabilità di farsi male sono alte.

set per champagne con sciabola per sabrage

Set per champagne con sciabola per sabrage

 

2) APRIRE IL VINO USANDO CACCIAVITE E TENAGLIE

Infilare una lunga vite nel sughero con un cacciavite e poi estrarla insieme al tappo con un paio di tenaglie.

 

3) APRIRE IL VINO CON LA SCARPA

Togliere la capsula, prendere una scarpa in cuoio, con il tacco bello duro, infilare la bottiglia nella scarpa in modo che il fondo di vetro prenda il posto del tallone e battere la bottiglia sul muro tenendola ben ferma dentro la scarpa. Tre colpi e voilà! Il tappo fuoriesce di un centimetro e mezzo per cui è facile tirarlo fuori con le dita.

 

4) APRIRE LA BOTTIGLIA DI VINO CON IL MESTOLINO DI LEGNO

Apparentemente si tratta di spingere il tappo dentro la bottiglia.

 

5) APRIRE IL VINO IMMETTENDO ARIA NELLA BOTTIGLIA

Esistono dei sofisticati cavatappi da bottiglie antiquarie che hanno sugheri troppo fragili per essere estratti con il normale cavatappi. Hanno un ago da infilare nella bottiglia e uno stantuffo per insufflare l’aria. Sono faticosi da usare ma funzionano. Io ne ho uno per le bottiglie molto vecchie di Brunello.
Con lo stesso procedimento è stato inventato un sistema di apertura delle bottiglie che usa la pompa della bicicletta.

 

6) APRIRE LA BOTTIGLIA CON UN OGGETTO METALLICO

Il metodo si basa sulla possibilità di introdurre un oggetto metallico appuntito nel sughero, come la chiave dell’auto o un coltello, e poi girare la bottiglia tenendo fermo l’oggetto. Non sono convinta che funzioni ma forse è possibile provare. Ancora più improbabile mi sembra la tecnica da “pescatore” che prevede di infilare nella bottiglia un oggetto metallico di forma uncinata per poi tirarlo facendo uscire il tappo.

wine-destination

wine-destination

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Approfondisci

Chiudi