Ieri Marcello Colasurdo a Montalcino canta con le tammorre

Montalcino_canti_e_balli_con_le_tammorre

Ieri Marcello Colasurdo a Montalcino canta con le tammorre

In terra di Brunello, il premio Montalcino  2012 del “Centro studi delle campagne e del lavoro contadino” a Saverio Russo e a Marcello Colasurdo

Montalcino_canti_e_balli_con_le_tammorre

Montalcino_canti_e_balli_con_le_tammorre

I vincitori dell’edizione 2012, uno studioso e un’artista, rappresentano due modi diversi ma ugualmente importanti, di valorizzare la cultura popolare. Marcello Colasurdo, grande interprete della canzone tradizionale campana e voce solista degli “Zezi” per 18 anni, ha anche un passato di attore, nel cinema con Federico Fellini e in teatro con Mario Martone. Saverio Russo insegna Storia Moderna all’Università di Foggia ed ha pubblicato numerosi studi sulla transumanza e sulla pastorizia, attività agricole che, nei secoli,  hanno inciso in modo rilevante sull’economia e lo stile di vita di intere popolazioni del Centro e Sud Italia.  I due premi  verranno assegnati a Montalcino domenica 2 settembre durante una cerimonia pubblica che comprenderà una conversazione di Saverio Russo e una  performace conclusica di Marcello Colasurdo.

La scelta dei vincitori si ricollega al tema 2012 del “Laboratorio internazionale di storia agraria” che avrà luogo a Montalcino

Montalcino_Marcello_Colasurdo_Saverio_Russo

Montalcino_Marcello_Colasurdo_Saverio_Russo

presso l’agriturismo La Crociona, dal 30 agosto al 4 settembre, con il titolo “Boschi e  incolti, nell’economia europea fra medioevo e età moderna”.  I laboratori costituiscono l’attività principale del Centro studi per la storia delle campagne e del lavoro contadino diretto dal Prof. Massimo Montanari. Sono iniziati 15 anni fa grazie all’impegno del Prof. Alfio Cortonesi  e di un gruppo di docenti delle Università di Siena, Firenze, Bologna e della Tuscia. Ogni anno all’inizio di settembre, i Seminari portano a Montalcino una ventina di dottorandi e ricercatori e i maggiori esperti internazionali di storia agraria.

Montalcino_Marcello_Colasurdo2

Montalcino_Marcello_Colasurdo2

La proposta didattica si compone di 7/8 sedute che  permettono di approfondire ogni anno un tema diverso e i metodi di indagine ed esso dedicati. I seminari di Montalcino sono  ormai ritenuti fra gli appuntamenti più importanti e scientificamente rigorosi a livello europeo. Ecco che la campagna montalcinese, oltre a produrre Brunello, produce anche giovani studiosi di storia agraria dando loro l’opportunità formativa unica e di altissimo livello e soprattutto incorniciandola in un territorio agricolo fra i più belli e importanti del mondo.

Visto per voi da Donatella Cinelli Colombini