Il ladro di Brunello di nuovo colto con le mani nel sacco

Ladro di vino

Il ladro di Brunello di nuovo colto con le mani nel sacco

E’ cinese, ha 51 anni ed è stato beccato due volte a rubare bottiglie di Brunello nei supermercati di Prato. Letto per voi da Marzia Morganti Tempestini 

Ladro di vino

Ladro di vino

Che il Brunello di Montalcino sia un vino mito lo sanno bene tutti gli appassionati del mondo, ma che per alcuni potesse diventare addirittura un’ossessione non lo potevamo immaginare. Un’ossessione così forte da indurre a rubare per ben due volte delle bottiglie di Brunello. E’ capitato a Prato e neanche a dirlo ad esserne conquistato è un cinese. Sappiamo bene che per i ricchi orientali, come per i magnati russi il Brunello non solo è un nettare da bere ma è divenuto anche un vino su cui investire, una moda che ha contagiato un ben più umile cinese pregiudicato che già alcuni mesi fa era stato pescato con due bottiglie in saccoccia pronto a rubarle. Rilasciato, la Brunello mania lo ha di nuovo contagiato e venerdì scorso è stato beccato dalla sorveglianza in un altro supermercato di Maliseti questa volta con tre bottiglie di Brunello nascoste sotto la giacca.