Il turismo che varrà? Il doppio di oggi

Taleb Rifai

Il turismo che varrà? Il doppio di oggi

In vent’anni passeremo dai 980 milioni di viaggiatori di oggi a un miliardo e 800 milioni. Bel cambiamento! Nel 1950  varcavo i loro confini in 25 milioni

letto per voi Donatella Cinelli Colombini

Taleb Rifai

Taleb Rifai

Ci aspetta dunque un’accelerazione di opportunità e di rischi. Infatti il turismo porta in grembo affari, nuovi posti di lavoro, ma allo stesso tempo cannibalizza le destinazioni riempiendole di negozi  di souvenir tarocchi, modifica i menù dei ristoranti in base al gusto della clientela turistica ed è persino in grado di omologare  le architetture trasformando bar, ristoranti e alberghi in “non luoghi” uguali in tutto il mondo.

Insomma il rischio c’è ma ci sono anche grandi opportunità che scaturiscono tuttavia dalla possibilità di investire per consentire ai visitatori di arrivare, infatti la metà di loro viaggerà in aereo e se vogliamo che volino fino a noi bisogna pensare fin d’ora all’allargamento degli aeroporti come la Gran Bretagna con il nuovo scalo dell’isola di Grain.

Le proiezioni sul turismo del futuro sono tratte da un bellissimo articolo di Taleb Rifai ( WTO Segretario Organizzazione mondiale del turismo) pubblicato in “Risposte Turismo” un periodico scientifico che fornisce sempre dati utili e assolutamente attendibili.

Vediamo dunque nel dettaglio lo scenario prospettato da Taleb Rifai :  fra 20 anni il 31% dei viaggiatori andranno da parenti e

Francesco Di Cesare Presidente di Risposte Turismo

Francesco Di Cesare Presidente di Risposte Turismo

amici mentre il turismo d’affari sarà il 15% del totale. La parte del leone saranno  i viaggi motivate da benessere, vacanza e divertimento. Questo pone altri interrogativi soprattutto nelle città d’arte medie e piccole. Già oggi Firenze sembra una città colonizzata dai turisti cosa che non succede in città più grandi come Parigi o Londra. Secondo Taled, in termini percentuali, la velocità di crescita (3,3% ) calerà rispetto a quella attuale ma a livelli assoluti la massa di persone con la valigia sarà sempre più grande fino a 43 milioni di viaggiatori in più ogni anno.

tabellone

tabellone

Il dato più rilevante sarà il cambiamento della geografia del turismo con uno spostamento verso l’Asia e l’Amerca latina dove l’aumento percentuale (4,4%) sarà doppio rispetto a quello delle economie turistiche mature