Il vino vuol dire amicizia: una settimana di incontri in Sicilia e a Firenze

Acireale

Il vino vuol dire amicizia: una settimana di incontri in Sicilia e a Firenze

Donatella inaugura il corso per i “ciceroni” del vino in Sicilia e Violante racconta i pregi del Brunello ai Lions di Firenze.

Acireale

Acireale

Viaggio in Sicilia di due giorni per Donatella Cinelli Colombini. Niente mare, anzi pioggia e temperature decisamente nordiche. Appena qualche ora per vedere alcune chiese barocche (meravigliose) assaggiare dei baby calamari (degni di nota) insieme a uno spumante dell’Etna (intrigante) e fare due lezioni alle future guide del vino. Oltre 40 corsisti di Trapani e Catania organizzati dall’Associazione Sommelier AIS Sicilia

Camillo, Donatella e Tiziana

Camillo, Donatella e Tiziana

( con i soliti strepitosi Tiziana e Camillo Privitera) all’interno dei programmi dell’Istituto Regionale della Vite e del Vino di Sicilia. Poco prima della giornata Cantine aperte 2011 un corso del genere è proprio di buon auspicio.

Violante e  Adelaide Di Tullio

Violante e Adelaide Di Tullio

Violante Gardini ha animato una serata del   Lions Club Firenze Michelangelo raccontando i segreti del Brunello di Montalcino e delle due cantine di famiglia, il Casato Prime Donne e la fattoria del Colle. Successo strepitoso e applausi a scena aperta per la qualità dei vini e la simpatia della grintosa figlia di Donatella.  Lo scorso anno, Violante è stata presidente del Distretto Leo  della Toscana (associazione di giovani) e vive con intensità e partecipazione il suo rapporto con l’associazione dei “grandi”.