LA PACE AIUTA IL TURISMO

global pace index 2023

LA PACE AIUTA IL TURISMO

IL GLOBAL PEACE INDEX CON GLI STATI PIU’ SICURI MOSTRA COME LA PACE INFLUENZI IL TURISMO. ITALIA AL 34° POSTO E UK AL 37° MOLTO MALE LA FRANCIA AL 67°

global pace index 2023

global pace index 2023

di Donatella Cinelli Colombini #winedestination

 

C’è una relazione fra sicurezza e turismo? Ovviamente il turista cerca luoghi belli, dove godersi la natura, la cultura, lo sport, i piaceri della tavola … ma non può vivere queste esperienze se ha paura della criminalità, della guerriglia urbana o della guerra. Quindi la pericolosità cambia la mappa del turismo come ha ben evidenziato Italia a Tavola in un suo interessate articolo.
Per questo la classifica dei Paesi più sicuri del Global Peace Index su 162 nazioni del mondo, è un indicatore che influenza tour operator e turisti nella scelta delle loro destinazioni. L’indice usa 22 indicatori: dalle relazioni con gli stati confinanti alla stabilità politica, dal numero di omicidi e crimini pro capite al livello dei diritti umani. E’ considerato molto attendibile ed è prodotto dall’Institute for Economics and Peace (IEP).
Nel 2023 per l’ottavo anno consecutivo il Paese più sicuro del mondo è l’Islanda. Si tratta di un Paese isolato, con poca popolazione, pochissimi crimini, bassissime tensioni interne e esterne.

 

LA TOP 10 DEI PAESI PIU’ SICURI DEL MONDO

• Islanda
• Danimarca
• Irlanda
• Nuova Zelanda
• Austria
• Singapore
• Portogallo
• Slovenia
• Giappone
• Svizzera

Colpisce l’assenza di Paesi americani e africani nella top 10.

In America Centrale e nei Caraibi, il primo posto è riservato al Costa Rica, seguito da Panama e Trinidad. Il Canada fa meglio degli Stati Uniti. 38

Nei Paesi del Golfo Persico il più sicuro è il Qatar, che si posiziona al 21° posto seguito dal Kuwait, 35° al mondo. A sorpresa l’Oman, dove io ho trascorso le vacanze di capodanno per 5 anni consecutivi ritenendolo tranquillissimo è solo al 48° posto. Certamente tutti i Paesi arabi risentono delle tensioni crescenti in Medio Oriente.

 

ITALIA AL 34° POSTO SCENDE DI DUE POSIZIONI RISPETTO AL 2022

La Danimarca è un Paese molto sicuro anche se la polizia raccomanda cautela di notte in alcune aree di Copenaghen a causa della microcriminalità. L’Italia è decisamente meno rassicurante ma, dal 2008 ad oggi, il nostro Paese è passato dal 27° al 34° posto della classifica e non riesce a recuperare posizioni mentre Polonia, Bulgaria e Romania sono fra i primi 15.
Da noi, ma soprattutto in Regno Unito (37° posto) e maggiormente in Francia (67° posizione) i problemi di sicurezza sono soprattutto nelle grandi città in cui si concentrano anche le manifestazioni di protesta, gli episodi di violenza legati al tifo sportivo e le bande giovanili.