Mamma li lupi!

lupo appenninico 1

Mamma li lupi!

 

lupo appenninico 1

lupo appenninico 1

Un enorme lupo ha causato un incidente sulla Siena – Grosseto lo scorso 22 novembre. Stefano Galgani, studente di Medicina all’ Università di Siena, stava viaggiando sulla strada 4 corsie quando, poco prima di una galleria, si è trovato davanti un lupo di 80kg. Frenata, sbandata, tanta paura ma fortunatamente il guidatore incolume. Ancora una volta gli animali selvatici di grosse dimensioni superano le recinzioni e mettono a rischio la vita di chi viaggia sulle strade di scorrimento veloce

 

 

 

lupo appenninico3

lupo appenninico3

di Donatella Cinelli Colombini 

Ma non è tutto, i lupi stanno attaccando le greggi quasi ogni settimana, si avvicinano alle case per agriturismo e rendono pericoloso persino il trekking.  Il lupo appenninico è una specie protetta a livello internazionale dal 1992 ma io mi chiedo non sarà forse “troppo” protetta e quindi  “troppo aumentata di numero” come i cinghiali, i caprioli e gli istrici? Non sarà forse che stiamo tornando all’epoca di San Francesco con il lupo feroce che minaccia persino i bambini?

Lo scorso sabato un branco di sei lupi è stato visto  in prossimità di Abbadia San Salvatore. Per farli allontanare basta gridare e battere le mani è invece pericoloso mettersi a correre scappando per cui è necessario mantenere il sangue freddo pur avendo paura.

wine-destination-wine-experiences-spa-accommodation

wine-destination-wine-experiences-spa-accommodation
                                               

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi