New trend: vino, donne, scarpe e charity

Vernissage vino in borsetta

New trend: vino, donne, scarpe e charity

Seducente e sorprendente è il nuovo mondo del vino al femminile: vini in borsetta, associazioni di ragazze assetate, offerte di personal shopper e molto altro

Vernissage vino in borsetta

Vernissage vino in borsetta

Letto per voi da Donatella Cinelli Colombini

Negli Stati Uniti il 64% dei consumatori di vino sono donne e l’80% del vino venduto in supermercato è acquistato da persone di sesso femminile. Allora perché i produttori di vino continuano a pensarlo per clienti maschi? Visto che il reddito medio delle donne, tradizionalmente inferiore a quello degli uomini, sta crescendo più velocemente di quello maschile, presto lo eguaglierà e questo condurrà a un aumento della capacità di spesa femminile e del potere contrattuale in famiglia e sul lavoro. Siamo dunque di fronte a un nuovo protagonismo femminile che nel vino esordisce in modo sorprendente.
Eccole a voi i new trends in un interessantissimo articolo di OICCE. Il primo caso è quello più intrigante. Linea “Vernissage” il vino è in contenitori dal design elegante e rivoluzionario. Quasi un gioco spiegato con la frase “bag in bag” cioè borsette colorate che contengono Cabernet, Chardonnay, e rosè francesi e sono proposti dall’importatore svedese Oenoforos.
Ancora confezioni dall’aspetto molto accattivante da Lambrini che imbottiglia a Liverpool bevande fermentate a bassa

lambrini

Lambrini

gradazione alcolica con lo slogan “Lambrini girls just wanna have fun”” cioè le ragazze Lambrini vogliono solo divertirsi. E’ stata fatta una promozione su 500.000 bottiglie da 1,5 Litri con un mascara in omaggio. Ancora prima un’altra promozione dava accesso a un concorso con in palio quello che “il denaro non può comprare” un buono da 2.000 Sterline da spendere con un personal shopper d’eccezione lo stilista delle celebrità Patrick Swan.
Per capire la logica di queste strategie di marketing va considerato che le donne contestualizzano l’acquisto cioè si concentrano sulla situazione in cui il vino verrà bevuto. Secondo Leslie Sbrocco autrice del libro intitolato “Wine for Women” per le donne contano meno che per gli uomini le valutazioni degli esperti, le annate e il processo produttivo. Alle donne interessa acquistare la bottiglia perfetta per l’occasione in cui verrà aperta. Dato che molti di questi momenti sono di natura romantica c’è persino chi ha creato proprio un Romantic Porfolio oppure i Seduction Wine (O’Brien Estate Winery) .

wine sisterhood

wine sisterhood

Esistono infine le associazioni di wine lovers donne come le Thirsty girl– letteralmente ragazze assetate nata nel 2009 e in rapida espansione, le cui socie sono accomunate dalla passione per il cibo, il vino e il divertimento. Il Wine sisterhood – sorellanza del vino – funziona invece come un social network che sponsorizza eventi mentre il Wine Women & Shoes, fondato da Elaine Honig, riunisce chi ama il vino e le scarpe. Quest’ultima associazione, a dispetto del suo nome stravagante, fa azioni di charity di dimensioni imponenti. Fino ad oggi ha sostenuto oltre 120 eventi in cui ha raccolto 12 milioni di Dollari destinati ai bambini in difficoltà.

wine-destination

wine-destination

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi