Quali sono i vini italiani più cari

Vini italiani più cari Monfortino Giacomo Conterno

Quali sono i vini italiani più cari

Vince il Barolo Monfortino di Giacomo Conterno ma è la Toscana a dominare la lista dei 10 vini italiani più cari secondo Wine Seacher da 755 a 431$ a bottiglia

Vini italiani più cari Monfortino Giacomo Conterno

Vini italiani più cari Monfortino Giacomo Conterno

Di Donatella Cinelli Colombini, Brunello, Casato Prime Donne
<<Specchio delle mie brame qual è il vino più caro del reame?>> la classifica delle classifiche, quella in cui tutti noi produttori di vino vorremmo vedere le proprie bottiglie è quella dei vini più cari cioè quelli premiati dal mercato per la loro qualità, esclusività e prestigio. Piccolissime serie di vini mito destinati alla clientela più esigente e danarosa. L’esclusività è infatti la chiave per entrare in questa classifica. Non a caso, lo scorso anno il primo era la Vendemmia d’Artista di Ornellaia una serie limitata di bottiglie con etichette disegnate da artisti di fama internazionale e destinate, insieme ai grandi formati, a finanziare alcuni musei. Ebbene la quantità di bottiglie è stata aumentata e la Vendemmia d’Artista è precipitata fuori dai top 10 dei vini più cari. Peccato!

Masseto vini italiani piùcari

Masseto vini italiani piùcari

Va precisato che mancano, il questa classifica, le bottiglie pressoché introvabili o i pezzi unici. I 10 vini italiani più cari sono nel mercato e per mercato si intende le 72.301 rivendite di tutto il mondo che partecipano al data base di Wine Searcher .
Primo dunque il Monfortino di Giacomo Conterno portabandiera del Barolo e la Toscana protagonista con 5 vini: Masseto, Brunello Riserva Biondi Santi, Bibi Graetz Testamatta, Brunello Riserva Case Basse, Vin Santo Occhio di Pernice Avignonesi. Nel complesso quasi una rivincita dei vini classici sui Spertuscan.Andiamo dunque a vedere la classifica:

Giuseppe-Quintarelli-Amarone

Giuseppe-Quintarelli-Amarone

1° Giacomo Conterno Barolo Riserva, Monfortino Piemonte. Arriva da Monforte d’Alba ed ha la sua prima vendemmia nel 1920 questo Barolo da mito che ha un prezzo medio di 755$ a bottiglia
Masseto IGT, Toscana è il solo supertuscan in classifica (685$) ed è il gioiellino della tenuta Frescobaldi di Ornellaia. Ha una storia relativamente breve perché è nato nel 1984 ed ha ottenuto immediatamente un grande successo di critica e di pubblico.
Giuseppe Quintarelli Amarone della Valpolicella Classico Riserva, Veneto Quintarelli è l’unico produttore che riesce a piazzare due vini in questa classifica stellare. Il compianto Bepi è stato un autentico faro per la Valpolicella con le sue etichette scritte a mano e le sue intuizioni geniali ($ 637). Manca nella lista il Recioto di Romano Dal Forno che, come Gaja e il Barolo di Giuseppe Mascarello sono proprio a ridosso della top 10.

Bibi-Graetz-Testamatta

Bibi-Graetz-Testamatta

Biondi Santi Tenuta Greppo Riserva, Brunello di Montalcino, Toscana Ha un prezzo medio di 553$ ed è, in questa classifica, il vino con maggiore storia. La prima notizia del Brunello della Tenuta del Greppo è del 1865 e le prime bottiglie ancora conservate sono del 1888.
Bibi Graetz Testamatta Colore Toscana IGT, questa è davvero una sorpresa ed un vino poco noto al grande pubblico. E’ ottenuto con sono vitigni autoctoni ( Sangiovece, Canaiolo e Colorino) nelle colline di Fiesole, una zona tutt’altro che celebre per la sua produzione enologica, tuttavia dal 2003, data della prima vendemmia ad oggi, ha saputo affermarsi in prestigio e in valore.
Roagna Crichët Pajé Barbaresco, Piemonte, un altro vino davvero raro, solo 2.000 bottiglie all’anno dal vigneto Pajè che originariamente era usato per le grandi occasioni della famiglia Roagna. 500$
Case Basse di Gianfranco Soldera IGT e Brunello Riserva, Toscana Come è ben noto nel 2012 Solbera fu oggetto di un atto vandalico, un ex dipendente aprì le sue botti facendo uscire tutto il vino. Il vino superstite è stato confezionato come IGT e quindi è presente nel data base di Wine searcher con due etichette che, tuttavia, corrispondono allo stesso produttore e alla tipologia $483
Miani Calvari Refosco Colli Orientali del Friuli, Friuli-Venezia Giulia 7° a pari merito. 8.000 bottiglie da 18 ettari di vigna, ecco la super selezione di Enzo Pontoni. Questo Reforzo è una sola botte ottenuta da un ettaro di vigna, viene prodotto solo nelle annate perfette, 3-4 negli ultimi vent’anni. 483$ di prezzo medio.
Avignonesi Occhio di Pernice Vin Santo di Montepulciano, Toscana Un classico della tradizione toscana che fa impazzire i critici 460$
10° Guiseppe Quintarelli Alzero Cabernet Veneto IGT 40% Cabernet Sauvignon 40% Cabernet Franc 20% Merlot in stile veneto cioè con uve appassite per 60-100 giorni. 431$

wine-destination

wine-destination

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi