I vigneti intelligenti di Brunello, Chianti e Doc Orcia

Agostamento-Sangiovese Fattoria-del-Colle

I vigneti intelligenti di Brunello, Chianti e Doc Orcia

Due mesi senza piogge e con temperature decisamente sopra la media hanno accelerato il calendario biologico delle viti verso la vendemmia

Agostamento-Sangiovese Fattoria-del-Colle

Agostamento-Sangiovese Fattoria-del-Colle

I tralci delle viti si stanno lignificando, questo processo si chiama agostamento ed è ormai molto avanzato. E’ iniziato i primi di luglio in anticipo sulle date normali. Il passaggio da una primavera fredda a un’estate torrida, avvenuto alla metà di giugno, ha avuto l’effetto di velocizzare il ciclo biologico delle viti che erano leggermente in ritardo e ora sono in anticipo sul calendario che porta alla vendemmia. Ma c’è stato anche un secondo effetto  <<l’allegagione avvenuta quando era freddo e il caldo da deserto di quest’ultimo mese hanno causato un aumento dell’acinellatura verde>> dice l’agronomo Folco Bencini che, insieme a Efisio Luche e una squadra di vignaioli, cura i miei vigneti alla fattoria del Colle  nel sud del Chianti e al Casato Prime Donne nel Brunello.

Folco-Bencini Efisio-Luche Foglia-Tonda Fattoria-del-Colle

Folco-Bencini Efisio-Luche Foglia-Tonda Fattoria-del-Colle

Traducendo le parole di Folco in un linguaggio comprensibile a tutti diciamo che l’allegagione è il passaggio dal fiore al frutto. La vite ha un fiore ermafrodita che dopo la fecondazione dell’ovario diventa uva.  Questi grappoli presentano una parte degli acini piccoli e duri (acinellati) che non matureranno come gli altri e anzi potrebbero danneggiare la qualità del vino se non venissero scartati durante la vendemmia dal sistema vibrante del nostro tavolo di cernita. Poco male direte voi! In effetti la presenza di un’acinellatura, che nei vigneti di Chianti e Doc Orcia arriva a punte del 20%, ci permette di ridurre il diradamento dei grappoli verdi perché la produzione 2012 sarà spontaneamente più bassa del solito.

<<Da anni vediamo fioriture sempre più piccole, come se le viti adattassero il loro comportamento ai cambiamenti climatici>> dice Folco Bencini . Insomma le viti sono meno stupide di quanto si pensi anzi hanno già imparato cosa è meglio per loro e per

Acinellatura-Sangiovese-Chianti

Acinellatura-Sangiovese-Chianti

noi.

Donatella Cinelli Colombini

wine-destination

wine-destination

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Approfondisci

Chiudi