Orcia protagonista del Gran Convegno 2014 dei Gourmets

Alessandro Bonelli Sonia Pallai Palazzo Pubblico Siena

Orcia protagonista del Gran Convegno 2014 dei Gourmets

Siena, Bagno Vignoni, San Quirico, Montalcino-Castello Banfi, Pienza e Fattoria del Colle. I Gourmets scoprono i vini e la campagna più bella del mondo

Alessandro Bonelli Sonia Pallai Palazzo Pubblico Siena

Alessandro Bonelli Sonia Pallai Palazzo Pubblico Siena

Di Donatella Cinelli Colombini
Un Gran Convegno che inizia venerdì 17 poteva essere sfortunato e invece incappa in un sole da tintarella che trasforma il viaggio in Val d’Orcia, in un’escursione d’estate. I 70 soci dell’Union Européenne des Gourmets tonano a casa estasiati dalla bellezza dei luoghi, dalla qualità dei vini e dall’ospitalità.
Cerimonia di accoglienza a Siena nella sala del Concistoro del Palazzo Pubblico dove la Repubblica senese dava il benvenuto ai sovrani e agli ambasciatori e ora Sonia Pallai, Assessore al turismo, fa gli onori di casa. Segue il brindisi inaugurale all’Enoteca Italiana e la cena all’Hotel Posta Marcucci a Bagno Vignoni.

Orcia Doc e Brunello di Donatella Cinelli Colombini

Orcia Doc e Brunello di Donatella Cinelli Colombini

Dormire, nell’unico centro termale medioevale ancora conservato, con la sua celebre vasca, i ricordi di Santa Caterina e Lorenzo il Magnifico …., affascina i convegnisti arrivati da tutta Italia.
Tre giorni con un programma serratissimo fra vino e cultura. La prima cena è dedicata al Vino Nobile di Montepulciano, il pranzo del giorno dopo, nelle sale affrescate di Palazzo Chigi a San Quirico d’Orcia, ha invece la Doc Orcia come protagonista e la cena di gala nel castello Banfi a Montalcino esalta il Brunello.

Andrea Magi DeMagi formaggi alla Fattoria del Colle

Andrea Magi DeMagi formaggi alla Fattoria del Colle

Fra un banchetto e l’altro ci sono le visite guidate di matrice culturale che fanno rivivere ai convegnisti l’esperienza dei pellegrini lungo la Francigena, l’incontro col Papa mecenate Pio II e alla sua città capolavoro di Pienza, li sorprendono con i mulini ipogei e infine li portano alla Fattoria del Colle dove visitano una residenza di campagna cinquecentesca miracolosamente intatta.
Un successone per il Console dei Gourmets di Siena Alessandro Bonelli e soprattutto un trionfo per i territori del vino della Toscana del Sud che sono apparsi diversi ma tutti capaci di affascinare anche grazie a un territorio senza eguali per bellezza dei panorami, storia e arte.

Ecco il menù della Fattoria del Colle:
Antipasti

Donatella Cinelli Colombini
Fattoria del Colle

Vini Orcia a San Quirico d'Orcia Palazzo Chigi

Vini Orcia a San Quirico d'Orcia Palazzo Chigi

Rosa di Tetto IGT Toscana 2013

Sanchimento IGT Toscana 2013

Leone Rosso DOC Orcia 2010
Passito da uve Traminer IGT Toscana 2013

Amici della Chianina– Bettolle SI:
-Insalatina fredda di lesso e nervetti
-Tartara di carne battuta al coltello di bue chianino
-Patè di Chianina

Andrea Magi DeMagi Affinatore Formaggi Castiglion Fiorentino – delegato ONAF:
-Lavatella formaggio vaccino a crosta lavata
-Trelati formaggio di 3 latti a crosta fiorita
-Gioielli (novità) caprini affinati e trattati in crosta con oli essenziali
-Briacacio di pecora affinato nella bagna di rhum e uvetta del panbriacone

Fattoria del Colle insalate di Roberta Archetti:
-Fagioli del “Purgatorio” con zucchine e pinoli
-Cece “del solco dritto” in panzanella di verdure

Fattoria del Colle per i Gourmet le isalate di legumi in cantina

Fattoria del Colle per i Gourmet le isalate di legumi in cantina

-Insalata di spinaci freschi e finocchi marinati con uvetta e noci

Panificio Le Delizie di Chiusi Scalo:
-Pane di farro, di mais e girasole, multicereale
-Schiacciata croccante integrale
-Schiacciata di Farina di kamut

 

Zuppe e dolci
Donatella Cinelli Colombini
Fattoria del Colle

Cenerentola DOC Orcia 2010
Brunello di Montalcino DOCG 2008
Vin Santo DOC Chianti 2004

Buffet di minestre contadine nella veranda dell’Osteria. Preparate da Roberta Archetti:

-Zuppa di pane di Trequanda
-Crema di porri e patate di Colfiorito con petali di tartufo bianco
-Pappa col pomodoro
– Scottiglia all’uso del Monte Amiata con pollo ruspante, maiale e vitellone chianino

Buffet di dolci contadini nella sala del biliardo della villa . Preparati da Patrizia Cenni:

Union Européenne des Gourmets pranzo alla Fattoria del Colle

Union Européenne des Gourmets pranzo alla Fattoria del Colle

-Confettura kiwi, castagne dell’Amiata e susine con biscotti di pasta frolla
-Ricciarelli
-Panforte
-Peschine
-Cantucci
-Torta di mele
-Crostata con marmellata di mele cotogne
-Ricotta di pecora montata con uvetta e Vin Santo

L’associazione “AMICI DELLA CHIANINA” è nata nel 2005 ed ha sede a Bettolle, comune di Sinalunga.
E’ composta da volontari uniti dallo scopo di studiare e valorizzare la razza “Chianina” con particolare riguardo alla storia, all’utilizzo gastronomico, alle prospettive produttive e soprattutto al legame con la sua zona d’origine, la Valdichiana di cui è il simbolo. La Chianina è il bovino più grande al mondo, il suo nobile aspetto e il mantello candido, lo hanno reso per millenni un emblema di forza e bellezza.

L’associazione organizza ogni anno la manifestazione LA VALLE DEL GIGANTE BIANCO nell’ultimo fine-settimana di maggio e nel primo fine-settimana di giugno. L’evento comprende convegni, tavole rotonde, mostre, serate folkloristiche, attività ludiche, degustazioni e cene a base di carne chianina. Un appuntamento importante per divulgare la storia di questo stupendo animale e accrescere la sua produzione futura.
ONAF Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio è nata a Cuneo nel 1989 ed ha sede a Grinzane Cavour. É la prima organizzazione, in Italia, a promuovere l’analisi sensoriale come strumento per valutare e innalzare la qualità della produzione casearia. Conta 1.500 soci fra cui 300 Maestri assaggiatori. Organizza corsi, partecipa a giurie, conferenze, eventi e a tutto ciò che promuove la cultura del formaggio di qualità. L’Assaggiatore ONAF è un tecnico, conoscitore, appassionato e rigorosamente testimonia la passione che si può trovare nelle produzioni casearie.
In questi ultimi anni si cerca di attirare l’attenzione sulla cultura alimentare, proprio per questo il formaggio è un alimento che non può essere trascurato; l’ONAF permette a chiunque l’accesso a questo “mondo sconosciuto” attraverso corsi specifici di formazione ed informazione. I corsi sono un viaggio tra testa, cuore e capacità sensoriali, una “palestra” per allenare tutti i nostri cinque sensi a recepire e scoprire sempre nuove sensazioni ed emozioni

wine-destination

wine-destination

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Approfondisci

Chiudi