Visite in cantina al Casato Prime Donne

Visite-in-cantina-Montalcino-Casato-Prime-Donne

Visite in cantina al Casato Prime Donne

Due visite in cantina per riscoprire le suggestioni del Brunello: degustazioni itineranti fra le botti dedicate a vino e musica oppure a vino e storia

Visite-in-cantina-Montalcino-Casato-Prime-Donne

Visite-in-cantina-Montalcino-Casato-Prime-Donne

Di Donatella Cinelli Colombini

Il Casato Prime Donne a Montalcino è uno scrigno di passione per il vino e per il territorio e propone ai wine lovers in visita due esperienze capaci di emozionare anche i più esperti conoscitori del Brunello. La degustazione itinerante enomusicale con 4 assaggi in punti diversi della cantina per i quali i sommelier musicista Igor Vazzaz ha scelto brani musicali in abbinamento. Ecco che nella penombra della sala più grande della bottaia i calici di Brunello arrivano insieme alla musica della Sonata for solo cello opus 8, Adagio con grand’espressione (1915) di Zoltàn Kodàly.

Visite-in-cantina-Montalcino-Casato-Prime-Donne

Visite-in-cantina-Montalcino-Casato-Prime-Donne

<<Sua Maestà il Brunello sontuoso e austero, grave e regale. Il pronunciato spessore gustativo necessita di musica e frequenze capaci d’assecondare le caratteristiche di rara profondità che un vino come questo presenta a chi lo assaggia>> ha scritto Vazzaz.

DEGUSTAZIONE ITINERANTE ENO-STORICA
La novità, inaugurata il 18 settembre 2016, è la degustazione eno-storica adatta ai cultori del vino e del territorio montalcinese. Anche in questo caso l’assaggio è itinerante durante il percorso in cantina e riguarda 4 vini:  IGT Rosa di Tetto, Chianti Superiore DOCG, Rosso e Brunello di Montalcino.

Wine-tour-Visite-in-cantina-Montalc

Wine-tour-Visite-in-cantina-Montalc

Durante la visita, che dura 50 minuti, la guida spiega in italiano o in inglese come viene prodotto il Brunello e la storia del suo territorio. Dei quadri disposti fra le botti aiutano la narrazione ma la sorpresa arriva nella tinaia, appena restaurata con i tini tronco conici di cemento nudo. Questo spazio industriale prende una dimensione scenica con la proiezione di “The dove’s flight” tre video in cui le immagini di Montalcino, vere e dipinte da Roberto Turchi, formano un gioco di ricordi e suggestioni sottolineato dai suoni, delle chiarine e dai canti popolari. Un’esperienza di Montalcino che nessuno aveva mai proposto prima e riesce a trasmettere il sentimento del popolo del Brunello, appassionato, legato alle tradizioni e proiettato verso il futuro.
Le visite in cantina avvengono dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle18. Nel week end richiedono la prenotazione. La degustazione itinerante eno-musicale costa 24€ a persona mentre il percorso eno-storico in cantina costra 18€ a persona. Entrambe durano 50 minuti.

Per info:

Casato Prime Donne 0577.849421 – casato@cinellicolombini.it

Fattoria del Colle 0577.662108 – holiday@cinellicolombini.it

 

DONATELLA CINELLI COLOMBINI E L’ENOTURISMO

Chi crede che le cantine siano tutte più o meno tutte uguali, al Casato Prime Donne dovrà ricredersi perché questo luogo offre esperienze diverse, autentiche e molto

Donatella Cinelli Colombini Violante Gardini Casato Prime Donne Montalcino

Donatella Cinelli Colombini Violante Gardini Casato Prime Donne Montalcino

emozionanti del vino e del territorio. Infatti la mia cantina di Montalcino è nata per accogliere, con la stessa attenzione, sia l’uva che i visitatori. E’ il mio racconto della terra dei miei antenati, dove ho vissuto, una storia nobile di cui sono fiera e che voglio far conoscere anche nelle sue espressioni più popolari.
Nel 1993 ho creato la giornata Cantine aperte e tutt’ora mi ritengo la portabandiera dell’enoturismo italiano. Dunque il mio amore per il Brunello e per il territorio si mescola con l’orgoglio di avere aperto una nuova strada per tutto il vino italiano. Nel Casato Prime Donne tutto questo è ben visibile e si concretizza in due wine tour capaci di trasmettere le mie passioni. Vi aspetto!

IL CASATO PRIME DONNE E IL BRUNELLO

Donatella-Cinelli-Colombini-punteggi-sui-vini

Donatella-Cinelli-Colombini-punteggi-sui-vini

Il Casato Prime Donne è sulle pendici della grande collina di Montalcino nella parte più fresca, quella verso Siena. Intorno ci sono 16 ettari coltivati a Sangiovese e le colline della Val d’Orcia coperte di boschi. Nell’edificio in pietra, costruito dai miei antenati prima della fine del Cinquecento, ci sono i tonneau da 5-7 hl e le botti da 15-40hl, non ci sono barriques. Il Brunello dorme per almeno due anni nei fusti di rovere. Poi torna nella tinaia dove l’uva diventa vino e riposa l’ultimo periodo in tini trono coniciin cemento prima di andare in bottiglia. Alla mezzanotte del capodanno, dopo quattro anni e quattro mesi dalla vendemmia, comincia il suo viaggio verso i ristoranti e le enoteche migliori del mondo.

Nessun commento

Scrivi un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi