Voci e sapori della Toscana nella zuppa di Jessica

zuppa di Pasqua

Voci e sapori della Toscana nella zuppa di Jessica

Una ricetta scritta in dialetto – ops vernacolo – toscano da Jessica Pellegrini. Quasi un gioco che ci trasmette tutto il suo amore per questa terra antica

zuppa di Pasqua

zuppa di Pasqua toscana

Rimaniamo ancora un pochino nello spirito e nella cucina toscana della Pasqua con questa ricetta davvero prelibata che arriva da un’amica di Facebook, in barba a chi dice che la tecnologia spersonalizza!

Di Donatella Cinelli Colombini  Fattoria del ColleCasato Prime Donne

Dosi della zuppa pasqualina

Le dosi sò una cipolla, una costola di sedano, du carote, un ciuffo di prezzemolo, mezza gallina ovaiola, lo stinco di agnello un po’ carnoso e un bel mazzetto di spinaci. Fine nn c e ‘ altro …….e poi l’ovo noi ci si metteva e ci si mette benedetto, ma nn e’ obbligatorio pero’, e’ la nostra tradizione di famiglia e noi si fa così.
Preparazione
La zuppa’ è un semplicissimo brodo fatto con mezza gallina ovaiola. Quando la gallina e quasi cotta si aggiunge lo

Acqua cotta pasqualina di Montalcino

Acqua cotta di Pasqua

stinco dell ‘agnello con un po’ di carne intorno all’osso e un bel mazzo di spinaci. Quando tutto ha bollito a fuoco lento e la carne di agnello inizia a staccarsi dall ‘osso è pronta. Basta servite su pane raffermo tagliato a fettine sottili e aggiungere l’uovo sempre tagliato a fettine. Spero di essermi spiegata.