ANIMA E ANIMUS VINO AL MASCHILE E AL FEMMINILE

Angiolina-Velenodi-Donna-del-vino-Marche-Wanted-la-giramondo

ANIMA E ANIMUS VINO AL MASCHILE E AL FEMMINILE

La Campania con le interviste doppie, il gemellaggio Sicilia-Lazio, le Marche con “Wanted”, la Lombardia col corso di wine marketing. Donne del vino super

 

Donne-del-Vino-della-campania-Progetto-anima-Animus-Valentina-Carputo

Donne-del-Vino-della-campania-Progetto-anima-Animus-Valentina-Carputo

Di Donatella Cinelli Colombini

Poche associazioni hanno aumentato l’attività nel periodo Covid, le Donne del Vino ci sono riuscite lanciando iniziative nazionali e regionali sempre più grandi.
Qui vi racconto quattro progetti regionali che mi hanno colpito fra i tanti di questi ultimi mesi in Calabria, Emilia Romagna, Veneto …..

 

GEMELLAGGIO SICILIA E LAZIO CON “IL VINO CI UNISCE”

iDEE-LIQUIDE-CORSO-DI-WINE-MARKETING-DONNE-DEL-VINO-LOMBARDIA

IDEE-LIQUIDE-CORSO-DI-WINE-MARKETING-DONNE-DEL-VINO-LOMBARDIA

In prima fila la Sicilia che ha tenuto un ritmo olimpionico e con il Lazio ha realizzato degustazioni congiunte “Il vino ci unisce” dove i vini rosè, vulcanici, le bollicine delle due regioni venivano presentati congiuntamente. 60 minuti una volta la settimana, via Instagram per le Donne del Vino guidate da Manuela Zennaro e da Roberta Urso. Un progetto che ha visto lavorare insieme produttrici, giornaliste e esperte di comunicazione digitale e alla fine una visibilità e un consenso impressionati dentro e fuori l’associazione.

 

DONNE DEL VINO DELLA LOMBARDIA CORSO DI WINE MARKETING

La Lombardia ha organizzato un corso di marketing con lezioni di due ore e mezza, ogni giovedì, da aprile a fine Maggio. Sara Bellani fondatrice di Winewin e docente universitaria di “Il Marketing Esperienziale” è stata l’instancabile docente. Delle vere master class seguite da oltre 100 Donne del Vino su Marketing e Strategia, Comunicare il vino, Social, Marketing Esperienziale e I Canali di Vendita.
Un contributo molto tecnico ma sicuramente utile e importante per innalzare le performance commerciali delle cantine italiane. Ancora nella pagina Facebook delle Donne del Vino della Lombardia le interviste di Camilla Guiggi a tutte le socie.

 

MARCHE FOTOGALLERY DI DONNE DEL VINO WANTED

Donne-del-Vino-della-Sicilia-e-del-Lazio-il-Vino-ci-unisce

Donne-del-Vino-della-Sicilia-e-del-Lazio-il-Vino-ci-unisce

Andiamo nelle Marche e troviamo il progetto 𝚆𝚘𝚖𝚊𝚗𝚆𝚒𝚗𝚎𝚆𝚊𝚗𝚝𝚎𝚍, una galleria fotografica di tutte le Donne del Vino che mostrano il tipico cartello dei ricercati del far west dove ciascuna si è fatta fotografare indicando la parola con cui meglio si riconosce. Nazzarena Ceci è la Precisina, Ondine De La Feld è la pestifera, Caterina Garofoli è la curiosa, Marianna Velenosi è la Francesina e Angiolina Piotti Velenosi (non c’era dubbio) la giramondo, Serenella Randelli naturalmente è la pioniera per aver suscitato l’associazione nelle Marche. Un bel modo per conoscersi, aumentare il senso di appartenenza e soprattutto farsi conoscere con le proprio specificità. Bellissimo Progetto che si deve all’entusiasmo di Daniela Sorana Delegata <<delle Marche con furore>>.

 

ANIMA E ANIMUS INTERVISTE DOPPIE IN CAMPANIA

Ultimo, ma non meno importante, in questa carrellata di progetti regionali innovativi “Anima e Animus, i volti della Campania GastroEnoica”, interviste doppie che mettono in luce le differenze di genere fra i professionisti del vino. Valentina Carputo mi ha messo a confronto con un super big del giornalismo specializzato Luciano Pignataro.
A ogni coppia venivano rivolte 8 domande separatamente per poi mettere insieme le risposte e far emergere due sensibilità e criteri decisionali talvolta simili, altre volte diversi. Il progetto “ANIMA E ANIMUS: i volti della Campania GastroEnoica” trova le sue radici nella teoria dello psicologo Carl Gustav Jung che individua l’esatto dualismo della psiche. L’ANIMA è femminile, aggraziata, feconda come la terra, accogliente come una madre, sacra come una donna. L’ANIMUS è maschile come un seme, forte come un padre, simbolo di riflessività, controllo e decisione. La delegata Valentina Carputo ha spiegato che <<l’idea è nata da uno studio di neuro marketing condotto dal Professore Vincenzo Russo, sulla differenza di genere nel nostro settore. Donne e uomini si differenziano per molti aspetti, sicuramente per stili di comunicazione e modalità di relazione. Esistono valori considerati “maschili” come l’ambizione, la razionalità, il pragmatismo e il lavorare per obiettivi. Altri valori sono invece considerati “femminili” come l’empatia, il carattere multitasking, la cura dei dettagli e la predisposizione a lavorare per relazioni>>. Il progetto è un’applicazione pratica della teoria e evidenzia come <<tali inclinazioni si rivelino nelle scelte e nell’approccio al meraviglioso mondo del vino>>.
Dopo un racconto del genere voglio manifestare il mio orgoglio di essere la presidente delle Donne del Vino, un’associazione spettacolosa e capace di dare sempre nuovi spunti, idee, stimoli, contributi al mondo del vino.

wine-destination

wine-destination

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Approfondisci

Chiudi