Classifiche e curiosità dai grandi del vino

CHATEAU CHANGYU AFIP GLOBAL BEIJING Hotel

Classifiche e curiosità dai grandi del vino

La cinese Changyu è il più grande vignaiolo, il terzo Paese esportatore è la Gran Bretagna e la regione italiana dove le cantine vanno meglio è il Veneto

CHATEAU CHANGYU AFIP GLOBAL BEIJING Hotel

CHATEAU CHANGYU AFIP GLOBAL BEIJING Hotel

Letto per voi da Donatella Cinelli Colombini

Il rapporto di Mediobanca sul settore vino uscito il 12 giugno scorso fornisce una fotografia dello scenario mondiale con qualche sorpresa e curiosità, come i primati di ogni categoria.
Il maggior vignaiolo del mondo è la cinese Yantai Changyu con 16.700 ettari. Il Paese dove i consumi di vino crescono di più è ancora la Cina che nel 2012 ha segnato un +15%
mentre quello dove calano di più è l’Italia con -14%. La nazione che esporta più ettolitri di vino è il nostro, quello che esporta a prezzo più alto è –udite udite- la Gran Bretagna che supera persino la Nuova Zelanda, ma è la Francia che esporta un valore superiore a tutti, quasi un terzo dell’export. Il principale mercato d’importazione è la Germania ma se andiamo a vedere il prezzo pagato sono gli stati Uniti a primeggiare nello scenario mondiale.
Il prezzo medio è aumentato enormemente per i mosti (44%)che tuttavia si sono inchiodati nelle vendite. L’azienda del

Prosecco

Prosecco

vino più grande in Italia è CIV (Giv + Cantine riunite) che risulta anche il settimo del mondo nella classifica dove svetta la statunitense Costellation che supera i 2 miliardi di Euro di fatturato.
Un’analisi approfondita sulle 138 grandi aziende italiane del vino le trova in buona
salute ad eccezione delle cooperative. La regione con migliori performance è il Veneto dove il Prosecco ha creato una dinamica molto positiva nei fatturati e nell’export