Contrada del Valdimontone vincitrice del Palio del 16 agosto

Palio_agosto_2012_Contrada_Valdimontone

Contrada del Valdimontone vincitrice del Palio del 16 agosto

Venite con me a Siena nella Contrada del Valdimontone. Scopriremo che dietro al Palio c’è una civiltà antica e nobile che vive tutto l’anno

Palio_agosto_2012_Contrada_Valdimontone

Palio_agosto_2012_Contrada_Valdimontone

Il nome della Contrada deriva dal castello costruito nel XI secolo, dove oggi sorge la Basilica dei Servi, dal nobile cavaliere Montone Piccolomini. Da lui prese nome Castel Montone e la zona circostante, indicata come Valdimontone che, a sua volta, dette il nome alla Contrada. Quest’ area rimase fuori dalle mura di Siena fino al XIV secolo quando fu costruita la nuova cerchia muraria.

Lo stemma del Valdimontone ha il fondo oro e la raffigurazione di un montone rampante al naturale con una corona antica. Nell’angolo superiore sinistro è scritta in oro la lettera U iniziale di Umberto I di Savoia con sopra una corona reale su campo azzurro. I colori del Valdimontone sono il rosso e il giallo con liste bianche. Durante la corsa del Palio tutti i fantini vestono i colori delle rispettive Contrade escluso quello del Valdimontone che veste di rosa per distinguersi dagli altri con colori simili.

Il motto del Valdimontone “Sotto il mio colpo la muraglia crolla” simboleggia la perseveranza.

Siena-Valdimontone-oratorio

Siena-Valdimontone-oratorio

La Sede storica – Museo del Valdimontone è ubicata nell’ex oratorio di San Leonardo. Fu costruito dalla famiglia Ragnoni, passò poi ai Canonici del Duomo e successivamente ai Cavalieri di Malta che, in seguito, la concessero agli abitanti del rione. I locali sono stati più volte ristrutturati fino al recente allestimento museale curato da uno dei più grandi architetti italiani del Novecento Giovanni Michelucci. Fra i numerosi Drappelloni dei pali vinti va ricordato quello dipinto da Salvatore Fiume nel 1986. La ricchissima chiesa dei “montonaioli” è dedicata alla Santissima Trinità ed è dietro la Basilica dei Servi.

 

Contrada_di_Valdimontone-Stemma

Contrada_di_Valdimontone-Stemma

Benchè di origine medioevale, l’Oratorio del Valdimontone è completamente ornato di stucchi e affreschi che datano dalla fine del Cinquecento alla metà del secolo successivo: le volte dipinte da Ventura Salimbeni, la tela dell’altar maggiore di Alessandro Casolani, il Crocifisso scolpito da Prospero Antichi detto il Bresciano, gli stucchi della volta e dell’altare di Lorenzo e Cristoforo Rustici, l’affresco nella controfacciata di Raffaello Vanni. In una cappella a destra una tavola quattrocentesca con la Madonna col Bambino è riferibile a Sano di Pietro.

Visto per voi da Donatella Cinelli Colombini

Contrada_Valdimontone_in_festa

Contrada_Valdimontone_in_festa

wine-destination

wine-destination

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Approfondisci

Chiudi