Donne, cambiano l’Italia e l’agricoltura

Donne-e-agricoltura-una rivoluzione-in-atto-Casato Prime Donne

Donne, cambiano l’Italia e l’agricoltura

Le donne mettono il turbo nell’agricoltura, le imprese dirette da loro, possiedono il 21% della superficie coltivata ma producono il 28% del Pil agricolo nazionale

Donne-e-agricoltura-una rivoluzione-in-atto-Casato Prime Donne

Donne-e-agricoltura-una rivoluzione-in-atto-Casato Prime Donne

Di Donatella Cinelli Colombini

Il Censis ha pubblicato il 7 febbraio 2019 uno studio intitolato “Affiancamento e crescita” sulle trasformazioni della società negli ultimi 15 anni individuando i 3 drive principali: genere, cittadinanza e tecnologia.

TRASFORMAZIONE SOCIALE: DONNE, STRANIERI, TECNOLOGIA

Per capire il fenomeno bisogna riprendere Roberto Calasso e il suo “Il Cacciatore Celeste” che spiega come tutta la storia umana, fino da quando i nostri progenitori si trasformarono da preda degli animali carnivori in cacciatori, è sempre avvenuta con lo stesso processo: il gruppo sociale affianca quello al potere lo imita e lo sostituisce portando con sé il ricordo della sua condizione originaria e quindi grandi cambiamenti. Per quanto riguarda le donne, la ricerca 2019 ha usato come indicatori le posizioni di

Donne-e-agricoltura-una rivoluzione-in-atto-Donatella-Cinelli-Colombini-e-Violante

Donne-e-agricoltura-una rivoluzione-in-atto-Donatella-Cinelli-Colombini-e-Violante

vertice suddividendole tra professioniste, dirigenti nel comparto pubblico e imprenditrici o socie d’azienda nel comparto privato.

DONNE  MANAGER IN AGRICOLTURA: + 2,3%

Fra il 2003 e il 2017, le donne in posizione dirigente nel settore agricolo sono cresciute del 2,3%, portando con loro poco sapere accumulato, una capacità di adattamento e un pensiero differente medio ma un alto apporto specifico.
Quest’ultimo elemento è stato vincente e si è manifestato in tre settori, dove le donne hanno aumentato significativamente la loro quota, vale a dire le imprese agricole, le imprese dei servizi alla persona e le imprese di istruzione dove evidentemente ha pagato uno stile diverso di lavoro e la ricerca di obiettivi differenti.
Dando uno sguardo generale all’intera ricerca CENSIS vediamo che il numero delle donne professioniste è aumentata del 10,8%, l’incremento maggiore si è avuto in campo giuridico, tra gli avvocati la percentuale di donne è cresciuta del 17,3% e del 15,4% tra i magistrati, ma anche tra gli architetti, più 12,5 % è tra i medici più 12% . Consistente è stato anche l’avvicendamento nelle cariche dirigenziali del settore pubblico. Diversa la crescita femminile nelle imprese private, dove la crisi ha influito negativamente nel processo di femminilizzazione: nel caso delle socie d’azienda e imprenditrici, l’incremento della quota è stato solo dell’ 1%; numeri un po’ sopra la media si registrano solo nelle imprese agricole + 2,3%.

E’ IN CAMBIAMENTO CHE CREA SVILUPPO E LE DONNE LO PORTANO

Per l’avanzata delle donne al vertice è stata determinante il “sapere accumulato”, vale a dire le conoscenze acquisite e una consolidata formazione di base. Questo ha determinato il maggior numero di donne avvocato, magistrato, prefetto, architetto, medico.
Tuttavia la semplice sostituzione dei generi non è sufficiente a creare sviluppo nell’intero sistema, occorre il cambiamento cioè l’aggiunta che prima non c’era, come un “pensare differente”. Ebbene le imprese agricole manifestano questo tipo di evoluzione perché donne, stranieri e tecnologie si sono innestati, contribuendo ognuno con specificità e apporti che hanno modificato la situazione preesistente. Sorprendentemente le imprese agricole si mostrano all’avanguardia, essendo le uniche imprese tradizionali a veder crescere la quota femminile. Le donne hanno rivelato caratteristiche adattative e di flessibilità, spingendo le imprese verso profili più innovativi, rendendole più aperte all’accoglienza e alla diversificazione. Non va dimenticato che anche in agricoltura l’apporto di lavoratori stranieri è notevolissimo e nei prossimi anni avremo numeri consistenti anche di imprenditori agricoli stranieri.

wine-destination-wine-experiences-spa-accommodation

wine-destination-wine-experiences-spa-accommodation
                                               

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi