El beker Fabrizio Nonis

Fabrizio-Nonis-El-Bekér-

El beker Fabrizio Nonis

E’ il macellaio più televisivo del mondo. Inclinazioni particolari: passioni carnali. E’ simpatico, gentile, intelligente ed estroverso, è el Beker

 

Luca Attanasio e Fabrizio Nonis: il giorno delle nozze

Luca Attanasio e Fabrizio Nonis: il giorno delle nozze

di Donatella Cinelli Colombini

E’ nato in Canada dove il padre Celso era emigrato, poi un tragico episodio ha riportato la sua famiglia nella terra d’origine, in Veneto, a Cinto Caomaggiore e quando, dopo le scuole superiori, lo rispedirono a Toronto <<non parlavo più inglese e ho dovuto rimpararlo>>. E lo ha imparato bene, tanto da conseguire il master in pubbliche relazioni aziendali ma soprattutto di assorbire la mentalità nordamericana del business e del marketing.

 

STORIA DI UN MACELLAIO ITALO CANADESE DIVENTATO CELEBRITY

Tuttavia Fabrizio el Beker è veneto fino al midollo, parla, pensa e vive orgogliosamente con le radici in quell’angolo d’Italia che da Venezia va verso il Friuli. Così come si è sempre sentito un macellaio, che da bambino ha imparato ad usare i coltelli accanto al padre e, dopo essere tornato in Italia, ha lasciato il posto di manager di una multinazionale per tornare nell’azienda di famiglia e trasformarla in una boutique di specialità tipiche a base di carne. E’ a questo punto che l’ho incontrato grazie ai buoni auspici della comune amica Marzia Morganti Tempestini. Lui è venuto a trovarmi riempiendo la mia dispensa di salumi veneti e io sono andata a trovarlo sgranando gli occhi di fronte alle vetrine che presentavano il filetto di maiale come fosse una borsa di Gucci.

 

Fabrizio Nonis - El Bekér - Sconfinando

Fabrizio Nonis – El Bekér – Sconfinando

FABRIZIO NONIS DALLA MACELLERIA ALLA TELEVISIONE E AI SOCIAL

Fabrizio ha allargato i suoi orizzonti diventando un esperto di fama nazionale, docente di enogastronomia all’Università dei Sapori di Perugia, giornalista della carta stampata e poi della televisione: TG5 Gusto, Alice, Marco Polo, Gambero Rosso, su il portale satellitare di SKY, con Italia 7 Gold e infine con Rai Uno Mattina fino al suo amatissimo format “Sconfinando” dove propone turismo enogastronomico.
Nella sua comunicazione Fabrizio Nonis parla di tante cose ma sempre con competenza, e senza mai tradire il suo personaggio di macellaio diventato celebrity con il nomignolo el Beker. Su Instagram ha oltre 60.000 followers parlando quasi solo di carne, mentre su Facebook i numeri sono da capogiro 143.0000 sempre con messaggi chiari e semplici: <<Luganega, salsiccia o salamella? E voi come la chiamate dalle vostre parti?>>. La cosa che colpisce, a differenza di tutti gli altri influencer, è che lui lascia il posto da protagonista alla carne. Fabrizio dialoga con gentilezza con chi lo segue. La voglia di condividere le sue conoscenze traspare dalle domande che rivolge ai followers e che ricevono decine e decine di interazioni. Ecco che mostrando il petto e le ali del pollo chiede: <<quale delle due vi ispira di più, quale vorreste cucinare?>> e da questo partono i suoi consigli contro lo spreco alimentare e in favore della sana alimentazione. Da amico, senza supponenza e con il sorriso sulle labbra.

 

Fabrizio Nonis

Fabrizio Nonis

COSA FA AMARE IL PERSONAGGIO FABRIZIO NONIS

E’ questo che lo rende grande.
Per questo è un personaggio amatissimo dal pubblico perché ha valori condivisi e ci crede, è una persona vera, che non finge e non si mette maschere di convenienza. Conosce il suo mestiere di artigiano della carne, lo fa con passione e non lo ha mai tradito, neanche quando ha dovuto andare controcorrente perché la carne non era “di moda”.
Ed è per questo che siamo rimasti sempre legati con un’amicizia sincera. Un’amicizia che non si è rotta neanche quando lui mi ha chiesto di creare insieme un albergo di charme in un riad del Marocco con cortile interno, edificio storico e bellissima vista. Un progetto che mi attraeva da morire ma che trovò la ferma opposizione di mio marito Carlo. E’ proprio in Marocco che Fabrizio divenne grande amico di Luca Attanasio, l’Ambasciatore italiano in Congo assassinato pochi giorni fa.  Nonis fu anche il suo testimone di nozze di Attanasio.  Due belle persone che evidentemente si apprezzavano e si volevano bene a vicenda.
Fabrizio scrive anche libri di cucina di intento didattico e basandosi sempre sul concetto <<chiunque può essere bravo in cucina purchè ci metta passione>>, in questo spirito ha pubblicato un ricettario con Renato Brunella intitolato “Oggi (vi) cucino io”.
Lo scorso anno volevo coinvolgere Fabrizio nella realizzazione della festa in occasione del matrimonio di mia figlia Violante ma il Covid ci ha poi costretto a cambiare tutta la logistica dei banchetti. Peccato perché Fabrizio è un grande e condividere qualcosa con lui è sempre importante. Ci incontreremo ancora.

wine-destination

wine-destination

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Approfondisci

Chiudi