Gli eventi in cantina per i turisti

Eventi in cantina Cantine Florio - ClassVenues

Gli eventi in cantina per i turisti

Come usare gli eventi per aumentare il numero e la qualità dei visitatori della cantina – Prima parte:  perchè bisogna evitare ciò che è fuori contesto

Eventi in cantina Cantine Florio - ClassVenues

Eventi in cantina Cantine Florio – ClassVenues

Di Donatella Cinelli Colombini, Montalcino, Casato Prime Donne

In Italia siamo in un periodo strapieno di eventi legati al vino, ogni consorzio, comune e grande cantina organizza festival o appuntamenti dove bottiglie d’autore accompagnano musica, letteratura, cinema, cucina, mostre d’arte, convegni … con una corsa al gigantismo e alla presenza di personaggi televisivi che sembra inarrestabile. Una proliferazione così fitta che finisce per avere un effetto cannibale dove ogni iniziativa oscura l’altra ed è sempre più difficile essere percepiti con un profilo definito e soprattutto ottenere un’utilità superiore al costo. Nella sovrabbondanza tanti progetti si ripetono, i personaggi finiscono per essere gli stessi e l’interesse diminuisce.

Eventi in cantina

Eventi in cantina

In questo quadro così competitivo, gli eventi in cantina per i turisti sono da studiare con cura per non risultare inutili. Per le aziende piccole e medio piccole, con budget limitati, diventa importantissimo avere le idee chiare sugli obiettivi da raggiungere e sugli strumenti da usare.
Per questo cercherò di dare delle linee guida, quasi delle regole, nella speranza che siano utili a chi vuol usare un evento per accrescere il numero o innalzare il target dei visitatori nella propria azienda
EVITARE CIO’ CHE E’ FUORI CONTESTO
L’indicazione di evitare ogni iniziativa scollegata al vino o ai valori su cui si appoggia la cantina vale soprattutto per le sponsorizzazioni di iniziative come festival del cinema, premiazioni …. Non credete a chi vi dice che suscitano contatti, in realtà servono solo a ridurre i costi agli organizzatori. Mettere il marchietto nel menù o nel roll up è inutile. Quello che invece potrebbe servire è la possibilità di diffondere un comunicato del tipo << durante la cena al Quirinale, il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha brindato con il Barolo XX insieme al Presidente USA Barack Obama >>.

Ciacci Piccolomini d'Aragona

Ciacci Piccolomini d’Aragona

Le iniziative sportive o culturali che portano un ritorno alla cantina devono essere intimamente collegate ad essa ed ai valori su cui si poggia. In altre parole sponsorizzare una gara ciclistica nelle vigne ha un senso solo per aziende come la Ciacci Piccolomini d’Aragona perché il proprietario Paolo Bianchini è un grandissimo ciclista amatoriale e se non avesse prodotto Brunello sarebbe probabilmente diventato l’erede di Moser. La sua cantina è piena di biciclette da corsa e lui stesso è sempre fra i protagonisti dell’Eroica, corsa su strade bianche con bici d’antiquariato.
Quando seguivo il Movimento del turismo del vino mi capitò di partecipare a una serie di lezioni presso il CNEL –Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, in cui ci mostrarono come gli eventi siano di due tipi: quelli “meteorite” e quelli “cometa”. I primi sono fuori contesto e anzi interferiscono con i flussi turistici normali addirittura interrompendoli ma non producono effetti permanenti perché non fanno leva sul carattere della destinazione o non coinvolgono lo stesso target dei suoi clienti come potrebbe essere un festival di musica Jazz in un luogo in cui mancano strutture e appassionati di musica. L’evento cometa ha invece una scia quindi è intimamente collegato al luogo in cui si svolge e ne fa conoscere la specificità come avverrebbe se il concerto di Mozart avesse luogo nelle vigne del Paradiso di Frassina dove quasi tutto l’anno le viti

Paradiso di Frassina Mozart nelle vigne

Paradiso di Frassina Mozart nelle vigne

“ascoltano” la stessa musica perché il titolare Avvocato Carlo Cignozzi sviluppa una sperimentazione, unica al mondo, sugli effetti salutari delle frequenze sonore. Chi va in questa cantina può fare l’esperienza indimenticabile di camminare fra le viti ascoltando Eine Kleine Nachtmusik come in una sala da concerto (il volume è talmente alto che si sente anche dai miei vigneti che sono poco più sopra). I wine lovers appassionati di vini naturali saranno attratti da questa azienda dove la musica sostituisce i pesticidi e le viti crescono immerse nei suoni senza alcun trattamento antiparassitario.
L’evento deve insomma accendere i riflettori su quello che distingue e rende unica una cantina in modo da attirarvi coloro che condividono gli stessi interessi. Funzioni insomma come la vernissage di una mostra che accende i riflettori su un’iniziativa che continua nel tempo. E’ importante infatti, che i visitatori trovino una traccia dell’iniziativa e soprattutto dello spirito che la anima tutto l’anno, come gli album fotografici, la bacheca con i doni dei personaggi che hanno partecipato oppure, nel caso della musica di Mozart, la registrazione del concerto da condividere con le viti.
Nei due esempi che ho citato (Ciacci Piccolomini d’Aragona e Paradiso di Frassina ) le aziende o il produttore hanno particolarità che le rendo uniche e che ipotetici eventi potrebbero mettere ancora più in evidenza favorendo l’affezione al vino o la visita in cantina di persone con gli stessi interessi. E’ questa la tattica giusta e la filosofia su cui costruire gli eventi in cantina e la relativa strategia di comunicazione.
L’INDOTTO CONTA PIU’ DELL’EVENTO
L’obiettivo di accrescere o qualificare il flusso dei visitatori diretti in cantina deve sempre rimanere ben chiaro nella mente dei produttori di vino. Solo così è possibile raggiungerlo e scegliere i giusti destinatari. In questa sede parleremo sono delle iniziative aziendali che hanno per scopo l’enoturismo, una tipologia di eventi che non ha per fine la promozione del brand o del vino.

Eventi in cantina Marche

Eventi in cantina Marche

Bisogna inoltre evitare che l’attenzione e l’impegno siano troppo concentrati sull’iniziativa  e troppo poco sul “prodotto turistico da proporre”. Sbaglia chi pensa che il momento glamour e la fama degli invitati siano le cose principali … la cosa fondamentale è il flusso turistico che genera.

In questo senso non vanno sottostimate le piccole azioni dirette sui professionisti: stampa specializzata, tour operator, agenzie di incoming e di wine tour, guide turistiche, agenzie di informazioni, grandi alberghi, ristoranti ben frequentati … mostrare loro la nuova cantina durante una cena all’aperto in cui tutti possono cimentarsi in un antico ballo popolare può essere un modo semplice ma efficace per intercettare la clientela. Ovviamente questo tipo di eventi oppure i press tour comprendono sempre una chicca, qualcosa di eccezionale e riservato all’occasione ma l’aspetto più importante è la presentazione di quello che viene costantemente offerto ai visitatori. Tanto più è nuovo e unico, tanto più è ben organizzata e tanto più ha un’alta possibilità di attrarre l’attenzione e quindi visitatori . Ovviamente ci vuole tempo e talvolta bisogna perseverare per anni prima di ottenere la giusta contropartita. Ovviamente l’azione ha successo se, il giorno dell’evento,  la proposta turistica è pronta con prezzi e una buona documentazione scritta (in inglese) e visiva.
A questi minieventi finalizzati a colpire gli addetti ai lavori possono aggiungersi quelli destinati a un pubblico più ampio per i quali serve un maggiore investimento e interlocutori capaci di comunicare a un pubblico più vasto, si tratta delle iniziativa che, spesso, vanno fatte in gruppo.

Continua, seguiteci nei prossimi giorni

wine-destination

wine-destination
                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi