I Gourmets tifano per Siena Capitale della cultura europea

Union Europeénne des Gourmets Siena Rist.Guido

I Gourmets tifano per Siena Capitale della cultura europea

Siena sarà anche una capitale golosa se riuscirà a diventare la capitale europea della cultura nel 2019
Visto per voi da Alessandro Bonelli

Union Europeénne des Gourmets Siena Rist.Guido

Union Europeénne des Gourmets Siena Rist.Guido

Giovedì 13 Marzo, presso il ristorante Guido, l’Union Europeenne des Gourmets di Siena si è riunita per la Conviviale dedicata a Siena Capitale della Cultura Europea 2019. L’argomento è stato illustrato dal Dottor Angelo Romagnoli, membro del Comitato che promuove la candidatura di Siena.
Argomento di indubbio interesse che ha molto coinvolto il dibattito tra i soci e gli ospiti presenti . Il Dottor Romagnoli ha spiegato che Siena si contende il titolo con altre cinque città italiane. La qualità dei progetti contenuti nel book che il Comitato presenterà a fine Luglio, sarà determinante per la sperata designazione.
La serata ha avuto anche interessanti contenuti eno-gastronomici, come sempre nelle conviviali dell’ Union Europeenne des Gourmets.
Ospiti della serata erano anche i rappresentanti dell’azienda “Barone Ricasoli” che hanno presentato i loro vini sapientemente abbinati alle pietanze che Franco Landi, proprietario del Ristorante Guido, ha servito in tavola.
Rosè Albia 2012, con gli antipasti: tortino di zucca gialla con mostarda di Cremona e involtino di verza al baccalà mantecato e crema di patate.Chianti ClassicoBrolio 2011, con un primo piatto di ravioloni maremmani di ricotta e spinaci al ragù di Chianina.

Siena Ristorante Guido

Siena Ristorante Guido

Chianti Classico Riserva Brolio 2010 abbinato al carrè di mucchino al forno, con sformato di verdure di stagione e fagioli all’uccelletta.
Granello – Toscana IGT, con lo zuccotto ripieno di crema al panforte.
I vini del Barone Ricasoli sono stati decisamente graditi. Un particolare apprezzamento per la splendida Riserva 2010 e per il piacevolissimo Granello che nasce dall’ appassimento di uve Sauvignon.
Veramente una bella serata sia dal punto di vista culturale che da quello eno-gastronimico.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi