Il gusto dell’Umbria vi sorprenderà …. e non solo

Giuseppe Cerasa

Il gusto dell’Umbria vi sorprenderà …. e non solo

L’Umbria golosa di Giuseppe Cerasa con ristoranti, cantine, prodotti tipici, agriturismi e persino ricette. Ho copiato per voi quella del Risotto al Sagrantino

Giuseppe Cerasa

Giuseppe Cerasa

Letto per voi da Donatella Cinelli Colombini
Dopo quella della capitale l’infaticabile direttore della cronaca di Roma de La Repubblica, Giuseppe Cerasa, ha pubblicato la guida “Ristoranti dell’Umbria 2013” (Gruppo Editoriale l’espresso pp. 384 € 9,90).
Una guida a tutto tondo del cuore d’Italia dove la migliore ristorazione è valorizzata con descrizioni che scendono nei dettagli dei piatti e dei locali, c’è poi un elenco di 258 botteghe del gusto, 258 agriturismi e bed & breakfast, 52 cantine, 42 produttori di olio e poi sale banchetti, catering, itinerari golosi … e finalmente le ricette. Insomma la casa in Umbria del bravissimo giornalista siciliano, sta iniziando a dare frutti fecondi. Sono certa che questa guida aiuterà l’Umbria a diventare una star del turismo enogastronomico e mi sembra che sia già sulla buona strada visto che nel 2012 il prestigioso “Travelers’Choice Award” l’ha messa al 4° posto fra le wine destination in Europa.
Ed ecco la ricetta dello chef del ristorante di Villa Pambuffetti a Montefalco, un locale dove ho mangiato molte

Hotel Villa Pambuffetti

Hotel Villa Pambuffetti

volte, l’ultima con il Lions Club di Foligno, e sempre bene. P.s. sono certa che sostituendo il Sagrantino di Montefalco con il mio “Drago e le 8 colombe” a base di Sangiovese, Merlot e Sagrantino la ricetta venga altrettanto bene!!!! Perché non provate?
Ingredienti per 4 persone:
320 g di riso Carnaroli, 80 g di burro, 80g di parmigiano, 25 g di olio extravergine di oliva, 1 cipolla, 400 g di sagrantino di Montefalco, brodo di carne

Risotto2

Risotto2

Preparazione:
In una casseruola fare sciogliere una noce di burro con un filo di olio extravergine. Tagliare a fettine sottili la cipolla e farla rosolare a fuoco moderato. Unire il riso e farlo tostare per un paio di minuti rimestandolo. Bagnare quindi il riso con la metà del vino e farlo evaporare, continuare la cottura a fiamma moderata aggiungendo poco per volta il brodo e mescolando. A fine cottura aggiungere il vino restante. Togliere il risotto dal fuoco e mantecarlo con una noce di burro e il parmigiano grattato. Mescolare un’ultima volta e servire ben caldo.