Italiani: esploratori, curiosi, tradizionalisti e nostalgici

Rapporto-Coop-ambiente

Italiani: esploratori, curiosi, tradizionalisti e nostalgici

Albino Russo nel Rapporto Coop 2018 ci aiuta a scoprire gli italiani: innamorati del web e dell’ambiente, sani, in guerra con la politica e stressati

Rapporto-Coop-2016-sugli italiani- Albino-Russo-dg-e-resposabile-settore-economico-e-ufficio-studi-Ancc-Coop

Rapporto-Coop-2018-sugli italiani- Albino-Russo-dg-e-resposabile-settore-economico-e-ufficio-studi-Ancc-Coop

Di Donatella Cinelli Colombini

Gli anni della crisi e la globalizzazione ci mostrano le élite sempre Più ricche, il ceto medio che è diventato povero e con poca capacità di spesa e ancora meno possibilità di mettere da parte denaro con conseguenze dirette sul mercato immobiliare perché comprarsi una casa diventa sempre più difficile.
Vivacchiano le imprese che esportano, anche se fanno sempre più fatica a competere nello scenario internazionale e affondano quelle che vendono in Italia. Sfiducia è il sentiment più diffuso, soprattutto verso la politica e il futuro. Due temi in posizione dominante: web-nuove tecnologie e ambiente. Noi italiani abbiamo la maggiore percentuale di SIM per abitante in Europa e la maggiore consapevolezza del nesso tra ambiente e benessere individuale.

Rapporto-Coop-ambiente

Rapporto-Coop-parole-positive-e-negative

Cresce il bisogno di cultura e la riscoperta del verde anche come coltivazione dell’orto. Collassa il sistema sanitario nazionale, gli italiani sono ai vertici europei per spesa sanitaria privata. Cibo sempre più importante: vice il local, il bio, l’etico. Boom dell’home delivery, cresce la voglia di sperimentare e diminuisce la fedeltà alla marca. L’inquinamento urbano uccide più dell’obesità e del fumo.
Stressati ansiosi gli italiani fanno un crescente uso di psicofarmaci e sviluppano nuove patologie come l’ossessione per il mangiare sano.
Ed ecco i 4 gruppi in cui, il Rapporto Coop 2018, divide gli italiani. Ciascuno può riconoscersi, io sono fra i curiosi.

ITALIANI ESPLORATORI

17% del totale, sono under 35, laureati, ricchi. Gli esploratori sono i veri innovatori, sperimentano nuovi stili di vita ma hanno l’ossessione di non essere abbastanza informati e maturano una sorta di dipendenza da social network. Consumano alcool, droghe, gioco e sesso frequentando più partner e club privati. In cerca di una continua rassicurazione della loro affermazione sociale.

ITALIANI CURIOSI

39% degli italiani, definiamoli aspirazionali, over 45 con più pragmatismo e meno ansia da prestazione. Sono concretamente impegnati nelle vicende della vita anche familiare.

ITALIANI TRADIZIONALISTI

19% quelli che si accontentano e vivono la loro quotidianità tranquilla e sicura. Religiosi, attaccati ai valori familiari e alle regole, tradizionalisti persino nel cibo.

ITALIANI NOSTALGICI

26% dei connazionali. Molta insoddisfazione e scarsa propensione all’innovazione. Hanno una situazione sociale e economica inferiore alla media, sono più vecchi e meno istruiti degli altri gruppi. Spaventati dal futuro e delusi dal presente provano risentimento per stato, Chiesa e politica

QUALCHE CURISOITA’ DAL RAPPORTO COOP 2018

4 italiani su 10 provano benevolenza per il loro datore di lavoro (meno male, visto il lavoro che faccio) ancora 4 su 10 hanno un sentimento negativo verso la Chiesa. I politici ispirano un vero rancore soprattutto al Nord mentre nel Centro l’odio si concentra sulle banche.
Il 67% degli italiani controlla le notifiche on line nei primi cinque minuti dopo il risveglio. Cresce il numero di chi percepisce la tecnologia come una limitazione della propria libertà, sentimento che sospinge il ritorno all’analogico con un boom dei telefonini old style e le macchine fotografiche con il rullino.
Per finire una bella notizia: siamo fra i popoli più sani del mondo secondo Bloomberg Global Hearth Index.

wine-destination

wine-destination
                                               

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi