Luigi Socini Guelfi il ricordo di un grande senese

Socini Guelfi commemorato nella Contrada del Bruco

Luigi Socini Guelfi il ricordo di un grande senese

Questo pomeriggio la Nobil Contrada del Bruco ha ricordato Luigi Socini Guelfi e gli episodi che lo videro protagonista a Siena durante l’ultima guerra mondiale

Socini Guelfi commemorato nella Contrada del Bruco

Socini Guelfi commemorato nella Contrada del Bruco

Visto per voi da Donatella Cinelli Colombini
Il Rettore della Contrada del Bruco, Fabio Pacciani, ha voluto commemorare Luigi Socini Guelfi in un momento particolare per la città di Siena <<un momento di grandi difficoltà economiche e di conflittualità strisciante>> un momento in cui <<gli uomini e le donne di valore possono fare la differenza>>. Da qui l’idea di proporre Luigi Socini Guelfi come esempio. Nato nel 1906, Socini Guelfi era diventato podestà di Siena nel 1938 a soli 32 anni. Trovò sul suo tavolo una legge che trasferiva a Roma il Monte dei Paschi ma, lavorando di diplomazia, riuscì a conservare la senesità della banca. Fu poi protagonista in uno dei momenti più terribili, il passaggio del fronte, quando riuscì a far dichiarare Siena città ospedaliera , salvandola dai bombardamenti tedeschi e alleati. Dopo aver ascoltato il racconto di quei giorni dalla voce stessa di Luigi Socini Guelfi in un video di 15 anni fa, il

Contrada del Bruco Commemorazione Luigi Socini Guelfi

Contrada del Bruco Commemorazione Luigi Socini Guelfi

Professor Giovanni Buccianti li ha ripercorsi sulla base di fonti e documenti storici. Ne esce la figura di un uomo dall’enorme coraggio civile, lucidità e capacità di trovare soluzioni fuori dagli schemi.
Mentre le truppe alleate si avvicinavano e il Prefetto, il comandante dei Carabinieri e dell’esercito lasciavano sul suo tavolo, al Comune di Siena, le chiavi delle caserme, lui rimase solo a fare da punto di riferimento per i cittadini spaventati. Ma il giovane Podestà non si perse d’animo e riorganizzò i servizi più indispensabili, come la distribuzione del cibo, usando i dipendenti comunali e le Contrade.
E’ stato bello vedere alla commemorazione di Luigi Socini Guelfi il Prefetto Renato Saccone, l’Assessore alla Cultura del Comune Massimo Vedovelli, il

Siena Contrada del Bruco costumi

Siena Contrada del Bruco costumi

Presidente della Camera di Commercio Massimo Guasconi, il Sostituto Procuratore della Repubblica Nicola Marini e centinaia di persone desiderose di riscoprire un senese di cui andare fieri e soprattutto desiderosi di trovare coraggio dal suo esempio. Questo significa che, al di la delle appartenenze politiche, quello che resta dopo la morte sono i valori che le persone esprimono e Luigi Socini Guelfi ne aveva davvero tanti
P.s. Luigi Socini Guelfi era mio zio