Quanto sono antichi i sapori antichi?

Gargantua

Quanto sono antichi i sapori antichi?

Pietro Stara su “France Soir” spiega come la cucina delle nonne nasca grazie all’’affermazione della borghesia sull’aristocrazia come la rivoluzione francese

Gargantua

Gargantua

Letto per voi da Donatella Cinelli Colombini

Il concetto di arte gastronomica si concretizza alla metà del Settecento quando la figura del ghiotto  perde i caratteri dell’ingordo  mangione, tipo Pantagruel, per trasformarsi in esperto di piaceri e raffinatezze. Tramonta la gastronomia di origine aristocratica (carni e soprattutto cacciagioni sottoposte a interminabili frollature, cotture plurime, violente speziature ) e arriva la cucina borghese con gli alimenti freschi, i vegetali e le erbe aromatiche, salse, fondi e glasse per legare.

Le parole “cucina borghese” perdono dunque il loro significato spregiativo e diventano sinonimo di leggerezza modernità, raffinatezza, sobrietà.

I sapori intensissimi della cucina aristocratica rimangono a lungo tuttavia (che paradosso!) nella cucina più popolare.

Insomma il cambiamento segna il passaggio dalla cacciagione con salsa agrodolce all’arrosto di pollo con insalata fresca, ai tartufi,

banchetto

banchetto

alle ostriche, ai borodetti e soprattutto al caffè. Persino lo zucchero che prima veniva versato dappertutto diventa un ingrediente esclusivo dei dolci. Le navi che arrivano da altri continenti portano pomodori, cacao, peperoni, nidi di rondine, vaniglia, tacchini … ed ecco la cucina delle nonne!

 

wine-destination

wine-destination
                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi