Signor Monaco lei mi manca tantissimo

Giotto Crucifisso Santa Maria Novella

Signor Monaco lei mi manca tantissimo

Poche parole per ricordare Rocco Monaco. E’ un momento triste, di dolore e distacco, in cui bisogna solo pregare,  ma sento il dovere di dirgli grazie  

Giotto Crucifisso Santa Maria Novella

Giotto Crucifisso Firenze Santa Maria Novella

Lo conoscevo da dieci anni e per me era un punto di riferimento indispensabile. Una delle persone a cui potevo dire tutto sicura di essere capita, sicura della sua riservatezza ma soprattutto sicura di ricevere consigli oculati. Per questo lo cercavo prima delle decisioni importanti.
<<Cosa vuole di più dalla vita, io e lei siamo fortunati. Chi è più fortunato di noi? Abbiamo tutto! Lei non può lamentarsi, è intelligente, le pare poco? >> queste erano le sue frasi più frequenti.
Quanto mi manca …il solo pensiero che lui non è più li, nel suo piccolo ufficio e che non posso più telefonargli per avere una scrollata, uno sprone … mi sconvolge. Il suo era un ufficio davvero piccolo per un uomo della sua importanza, una finestra con pochissimo panorama, una scrivania, due poltroncine gialle di fronte a un caminetto che forse era solo decorativo.
Mi ha sempre trattato con l’affetto e la saggezza di un padre. Mi telefonava più spesso di quanto io non telefonassi a lui e insisteva perché lo andassi a trovare. Mi sentivo una privilegiata visti la sua posizione e i suoi impegni. Non credo che lo facesse con molti.

Mio marito Carlo mi racconta che i suoi colleghi, funzionari di banca, prima di incontrarlo facevano gli scongiuri perché li metteva sulla graticola. Con me invece scherzava, con battute pungenti ma sempre affettuose. Apprezzava il fatto che non avessi mai approfittato dei nostri rapporti per vendere il vino nei suoi alberghi. Credo che lo considerasse un segno di rispetto.
Ora mi manca, mi mancano le sue analisi della realtà economica e politica, soprattutto locale. Mi manca il suo pragmatismo nel valutare persone o affari e persino la sua ironia pungente. L’ultima volta mi spiegò come calcolare l’investimento su un albergo a Siena o a Firenze, invitandomi ad andare con lui per imparare,  poi mi disse << se scendono a xxxx milioni di Euro lo compro anche se le mie figlie sono contrarie, ma è sbagliato avere paura>>.
Che bellissima persona era il Signor Monaco e quanto gli volevo bene!
Donatella Cinelli Colombini

wine-destination

wine-destination
                                                                                               

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi