Specchio delle mie brame chi è la più bella del reame?

Lo specchio di Biancaneve

Specchio delle mie brame chi è la più bella del reame?

Si chiama “sciopero dello specchio” ed è una nuova tendenza lanciata dalle blogger USA. Letto per voi da Donatella Cinelli Colombini

Lo specchio di Biancaneve

Lo specchio di Biancaneve

Più che un’idea è una provocazione. Infatti viviamo in un modo pieno di specchi e evitarli tutti sembra proprio impossibile. Le statistiche dicono che passiamo davanti allo specchio l’equivalente di un anno di vita.

Controllare il proprio aspetto è talmente importante che una camera di albergo senza lo specchio grande vale di meno.

Forse stiamo esagerando!

Ed ecco lo sciopero; quasi come dire basta alle logiche dell’immagine. Una reazione divertente ma forte alla società dove apparire è tutto anzi l’apparenza conta più della sostanza.

C’è forse un’altra ragione, più profonda e vera per questo sciopero che viene dalle donne. La vecchiaia.

Un uomo invecchiando diventa autorevole, una donna diventa vecchia. In un’epoca di emancipazione femminile forse le

IRELAND-POLITICS-US-COWEN-CLINTON

IRELAND-POLITICS-US-COWEN-CLINTON

donne non accettano più di nascondere le rughe e l’età. Ricordate, nel maggio scorso, il Segretario di stato USA Hillary Clinton – 64 anni – che si è presentata a un incontro pubblico senza trucco e senza lenti a contatto ma con rughe in vista e occhiali da presbite.  Ha incenerito gli attacchi dei conservatori  «Mi sento così sollevata di essere allo stadio della vita in cui mi trovo, perché se voglio portare gli occhiali, li porto. Se voglio tirare indietro i capelli, li tiro indietro. Ad un certo punto non sono cose che meritano tanto tempo e attenzione. Se gli altri se ne vogliono preoccupare, li lascio preoccuparsi». Una reazione che ha suscitato reazioni entusiaste del web, della carta stampata e soprattutto delle donne perché il messaggio era chiarissimo: ogni donna dovrebbe essere giudicata per le proprie capacità, e non per il proprio aspetto, alla pari degli uomini.

E ora lo vogliamo fare lo sciopero dello specchio, almeno per un giorno?

wine-destination

wine-destination
                                                                                               

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi