Le 10 donne del vino più potenti del mondo

Le 10 donne del vino più potenti del mondo

Sono 10 leonesse, una per nazione, donne del vino celebri, coraggiose e talentuose, scelte da The Drinks Business come esempi del nuovo protagonismo femminile

10 donne del vino più potenti del mondo Domaine Leroy

10 donne del vino più potenti del mondo Domaine Leroy

Di Donatella Cinelli Colombini, Montalcino, Casato Prime Donne

Lalou Bize-Leroy – La vera prima donna della Borgogna. 85 anni, tenace e intransigente non ha paura di sporcarsi le mani. Dopo essere stata con-direttore di Romanée Conti insieme all’attuale proprietario Aubert de Villaine, a causa del disaccordo con lui, nel 1992 ha rassegnato le dimissioni e ha comprato Domaine Leroy creando dei vini capolavoro come il suo Richebourg.
Albiera Antinori – la prima donna a capo del business familiare dei celebri marchesi fiorentini in 632 anni di storia e 27 generazioni. Albiera è un manager di talento che ha dato un grande contributo alla diffusione dei vini più prestigiosi delle cantine Antinori – Tignanello e Solaia – nel mercato asiatico.
María Vargas, direttore tecnico di una delle più prestigiose cantine della Rioja – Marqués de Murrieta. Il rosso Castillo Ygay da lei creato è un vino mito che nelle aste viene venduto a prezzi da capogiro

Susana Balbo 10 donne del vino più potenti del mondo

Susana Balbo 10 donne del vino più potenti del mondo

Celia Welch figlia d’arte il padre era enologo, dopo la laurea in enologia ha lavorato in Nuova Zelanda e Australia per poi tornare in USA a Napa Valley. A lei si deve il vino Scarecrow 2003 che ha ottenuto 98 punti da Robert Parker
Judy Chan nata a Hog Kong ha iniziato lavorando nella finanza finchè, a 24 anni, il padre le ha affidato Grace Vineyard a Shanxi e lei lo ha trasformato nel fiore all’occhiello dell’enologia cinese con 2 milioni di bottiglie l’anno di grande qualità
Susana Balbo, la chiamano l’Evita del vino, è la più famosa enologa argentina ed è stata per tre volte presidente dei vini argentini. Dopo 20 anni come consulente ha creato la sua cantina Dominio del PlataSarah Crowe australiana è la prima donna insignita del titolo di “Winemaker of the year”
Natalie Christensen è la donna del vino più eclettica e giramondo. Ha titoli universitari in psicologia, musica e enologia. Ha lavorato a Bordeaux, in Oregon, Spagna ed ora è

Natalie-Christensen-10-donne-più-importanti-del-mondo

Natalie-Christensen-10-donne-del-vino-più-importanti-del-mondo

una delle stelle più splendenti dell’enologia neozelandese
Andrea Mullineux californiana di nascita si è affermata in Sud Africa e nel 2016 è stata scelta come Winemaker of the year da Wine Enthusiast
María Luz Marín è la prima proprietaria di una cantina importante in Cile. Ha creato la sua azienda da sola, con i suoi soldi, quando i soci abbandonarono l’impresa ritenendola troppo rischiosa. All’inizio ha dovuto vendere i suoi vini sfusi per pochi soldi, poi è riuscita ad affermarli ed ora i bianchi sono fra i più ricercati e costosi del Cile al punto che Marìa Luz è considerata una specie di eroina del Sauvignon Blanc
Emma Rice enologa alla guida di uno dei principali Fizz inglesi, nel suo tempo libero gestisce Custom Crush, un laboratorio di analisi del vino e consulenza enologica per i produttori di vino inglesi.

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi