6 vini oltre i 90/100 su Wine Advocate-Robert Parker

PUNTEGGI-ECCELLENZA-Donatella-Vinelli-Colombini

6 vini oltre i 90/100 su Wine Advocate-Robert Parker

Donatella Cinelli Colombini festeggia i rating ottenuti da Brunello, Doc Orcia, Igt Toscana, Passito e Vin Santo da parte di Robert Parker – Wine Advocate

Wine-Advocate-Robert-Parker-6 vini-di-Donatella-Cinelli Colombini

Wine-Advocate-Robert-Parker-6 vini-di-Donatella-Cinelli Colombini

I giudizi positivi fanno sempre piacere ma quando arrivano da Robert Parker fanno ancora più piacere perché le valutazioni in centesimi della rivista creata nel 1978 dall’avvocato di Baltimora, sono accettati come autorevoli in tutto il mondo e influenzano i monopoli canadesi così come i grandi buyer.
Per questo avere da Wine Advcate Robert Parker un giudizio sopra i 90/100 su sei vini in una stessa annata è una cosa entusiasmante e importantissima. Donatella Cinelli Colombini fa salti di gioia!
Fra i vini con punteggi stellari ci sono i due Brunello di Montalcino usciti quest’anno (annata 2014 e riserva 2013), il Vin Santo e il Passito che si accaparrano i voti più alti con grande gioia del marito di Donatella, Carlo Gardini, vero artefice di questi vini insieme alla cantiniera Barbara Magnani. Ma ci sono anche le due etichette principali della Fattoria del Colle: la Doc Orcia Cenerentola e l’IGT Toscana Il Drago e le 8 colombe.

Monica-Larner-e-Donatella-CinelliColombini-degustazione-WineAdvocate-RobertParker-2019-a-Zurigo

Monica-Larner-e-Donatella-CinelliColombini-degustazione-WineAdvocate-RobertParker-2019-a-Zurigo

Un risultato che premia il grande lavoro fatto nei vigneti, coltivati in modo biologico e molto manuale, ma anche la scelta di puntare su fusti in rovere di media e grande dimensione realizzati in piccoli laboratori artigiani. Vengono scelti ogni anno in 5 tonnellerie in base alle caratteristiche della vendemmia con un criterio tailor made – cucito su misura, quasi ottocentesco.

MONICA LARNER SCRIVE UN ARTICOLO SULLA DOC ORCIA PER WINE ADVOCATE ROBERT PARKER

L’occasione di far recensire i vini della Fattoria del Colle è arrivata quando Monica Larner, la bravissima Italian reviewer per Wine Advocate -Robert Parket ha ceduto all’insistenza di Donatella ed ha dedicato un articolo alla DOC Orcia. Un articolo che comincia con questa frase <<It may be Italy’s most beautiful wine territory>> forse il territorio del vino più bello d’Italia.
Quando Monica Larner chiese la documentazione per l’articolo la figlia di Donatella, Violante, si buttò <<mamma mandiamo anche gli altri vini della Fattoria del Colle, chiedi a Monica il favore di assaggiarli>> e, con grande buona volontà, Monica nonostante sia sommersa di lavoro, li ha assaggiati e recensiti tutti.
Ovviamente non tutti l’hanno entusiasmata, ecco quelli che hanno ottenuto un apprezzamento migliore:

Cenerentola-DOC-Orcia-IGT-Il-Drago-e-le-8-colombe-Fattoria-del-Colle

Cenerentola-DOC-Orcia-IGT-Il-Drago-e-le-8-colombe-Fattoria-del-Colle

Passito 2017                94/100

Ottenuto da uve Traminer ha un colore ambrato brillante e sfumature ramate. Al naso, questo fragrante vino da dessert richiama la mela e l’albicocca, il miele e il crème brulée.

Vin santo del Chianti 2007                  93/100

L’aspetto è di ambra scura o rame con bagliori quasi rossastri nel bicchiere. L’aroma è caratteristico e richiama lo zucchero di canna, caramello e la pasta di mandorle. Dimostra energia e vitalità

Il Drago e le 8 colombe 2015 IGT Toscana             92/100

PUNTEGGI-ECCELLENZA-Donatella-Vinelli-Colombini

PUNTEGGI-ECCELLENZA-Donatella-Vinelli-Colombini

Blend di Sangiovese 60% Merlot 20% Sagrantino 20% Ciascuno dei vitigni aggiunge qualcosa: il Merlot la morbidezza, il Sagrantino la struttura tannica e il Sangiovese la freschezza e il caratteristico aroma

Cenerentola Doc Orcia 2016               91/100

Anche in questo caso si tratta di un blend di un uvaggio di Sangiovese e Foglia tonda. Quest’ultimo è un vitigno autoctono abbandonato da oltre un secolo di cui ancora oggi esistono solo 20 ettari di vigneto in tutta la Toscana. E’ proprio questa uva che da compattezza e corpo al vino con dei richiami alle fragoline selvatiche e alla ciliegie

wine-destination-wine-experiences-spa-accommodation

wine-destination-wine-experiences-spa-accommodation
                                               

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi