Cene degli auguri 2014 un tour de force molto piacevole

Valentina Saccone Prefettura Natale 2014

Cene degli auguri 2014 un tour de force molto piacevole

Sono tante, forse troppe ma fanno vivere il Natale con le persone care. Artistiche, ghiotte, scanzonate le cene degli auguri 2014 di Donatella

Valentina Saccone  Prefettura Natale 2014

Valentina Saccone Prefettura Natale 2014

Visto per voi da Donatella Cinelli Colombini
Comincia il Prefetto di Siena Renato Saccone il 9 dicembre con un augurio in musica – Sibelius, Dvorak, Bach – eseguito dagli Amatori della Scuola di Musica di Fiesole. Dilettanti, ma talentuosi, che sanno emozionare sotto la direzione di Stefano Zanobili.

Lions Firenze Brunelleschi Natale 2014

Lions Firenze Brunelleschi Natale 2014

Una delle viole era suonata da Valentina Saccone, figlia del Prefetto che già conoscevamo per il canto lirico. Una giovane modesta quanto brava che merita un futuro di successo.
Il Lions Club Firenze Brunelleschi ha organizzato, a Villa Viviani, la festa degli Auguri sotto la direzione di Paolo Giuntini e con ospite d’onore, Marcella Penna, moglie di Carlo ancora convalescente. Anche in questo caso dominano i contenuti culturali. Come per magia appare fra i tavoli Anna Maria Luisa o Ludovica de’ Medici, elettrice Palatina e ultima discendente della più celebre casata fiorentina, impersonata dall’attrice Anna Collazzo. Alla sua morte nel 1743, Anna Maria Ludovica lasciò alla città il suo immenso patrimonio artistico con l’obbligo di non “…levar fuori dallo Stato del Granducato…gallerie, quadri, statue, biblioteche, gioje ed altre cose preziose”. Dobbiamo dunque all’elettrice Palatina se Firenze è oggi uno scrigno di capolavori.

DONATELLA CINELLI COLOMBINI SONIA PALLAI

DONATELLA CINELLI COLOMBINI SONIA PALLAI

Più golosa infine la cena degli auguri dell’Union Européenne des Gourmets di Siena guidati da Alessandro Bonelli: Campofiorin 2011 e Brolo Campofiorin Oro 2010 entrambi IGT Rossi del Veronese e per finire Angelorum Recioto della Valpolicella Classico DOC, tutti e tre capolavori Masi. Un trionfo di opulenza veneta, pensate agli affreschi di Veronese e capirete a cosa mi riferisco. Per un problema influenzale del rappresentante

Lions Club Firenze Brunelleschi preparazione dell'albero

Lions Club Firenze Brunelleschi preparazione dell'albero

della Masi ho dovuto presentare Sandro Boscaini e la Masi, che bello è uno degli uomini del vino italiano che ammiro maggiormente!
Nel menù dei piatti prelibati. Cito solo l’antipasto: lingua croccante con la crema, i topinambur e salsa di acciughe, terrina di fegatini con pan brioche e gelatina al marsala, collo di gallina ripieno con maionese e salsa verde. Da leccarsi i baffi e persino Sonia Pallai, assessore al turismo di Siena ha gustato fino all’ultima briciola.
Tanti tanti auguri a tutti con tutto il cuore e con tutto il mio affetto!

Nessun commento

Scrivi un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi