Gli eventi servono al turismo?

carnevale-di-venezia-2013

Gli eventi servono al turismo?

Quelli grandi e ripetuti si. Quelli piccoli e occasionali no. Quindi attenzione a come spendete i soldi, cari Sindaci e Presidenti regionali, niente effimero!

carnevale-di-venezia-2013

carnevale-di-venezia-2013

Di Donatella Cinelli Colombini Brunello Casato Prime Donne

Eventi, eventi, eventi, la Toscana trabocca di concerti, sagre, mostre, balletti, gare, performance ….tanti e forse troppi per avere un alto profilo e soprattutto per essere davvero visibili. Neppure l’ agenzia regionale riesce a segnalarli con sufficiente anticipo e divisi in base al tema e alla zona. In altre parole si tratta di eventi capaci di interessare i turisti che sono già arrivati nel territorio ma non di portare in Italia dei visitatori perché quasi nessuno lo viene a sapere. Un evento diventa una

Edinburgh Art Festival

Edinburgh Art Festival

reale calamita turistica se è grande, ripetuto e pubblicizzato. Lo dimostra l’ Edinburgh Art Festival.
Iniziato nel 1947, per tre settimane trasforma Edimburgo nella capitale mondiale della cultura: 50.459 appuntamenti da ogni parte del mondo e di ogni genere: mostre, recital, commedie, concerti, teatro di strada, performance art, balletti….. Secondo i miei dati l’investimento nel festival genera un fatturato alberghiero 7 volte superiore e un indotto economico 21 volte superiore.
Questo non significa che i nostri “eventi coriandolo” siano inutili. Servono a rendere più ricco e appagante il soggiorno dei turisti, rendono unica la loro esperienza di viaggio, danno ai luoghi una immagine più festosa e interessante.

Collisioni Barolo

Collisioni Barolo

Tutto questo se il livello è comunque buono e se c’è una coerenza fra il tema dell’evento e il territorio. In altre parole la sagra dell’aragosta nel cuore della Lombardia, oppure l’october fest dove non ci sono neanche birerrie artigianali è un intrattenimento per i residenti e non un sostegno al turismo e neanche all’economia locale. Funziona invece la “ Divina bellezza” che ogni sera, per tutta l’estate, racconta la storia di Siena proiettando nel centro storico enormi immagini della opere d’arte della città del Palio. Funziona “Collisionifestival agri rock a Barolo che accende i riflettori su un territorio del vino che sta diventando una destination di prima grandezza.

Moda Milano

Moda Milano

Ma facciamo un po’ i conti sui grandi eventi e la loro ricaduta sul territorio: il Carnevale di Venezia porta 70 milioni di Euro in laguna, le settimane delle sfilate milanesi valgono 28 milioni per la Lombardia, il Festival di San Remo lascia in Riviera circa 5 milioni in pernottamenti, pasti e gioco d’azzardo.
Per finire una riflessione sulle sagre. In certi casi hanno una cornice e una radice

sagra

sagra

storica con cortei in costume e tornei in stile medioevale, ma nella realtà sono quasi sempre fiere gastronomiche di basso livello dove i visitatori, mangiano, bevono e comprano cose scadenti. Piacciono alle nonne e ai visitatori che vi vedono lo specchio di una mediterraneità colorata, ma non qualificano il territorio e il turismo, anzi, se mai lo massificano. Per questo andrebbero limitate e assoggettate alle stesse norme sanitarie e fiscali dei pubblici esercizi in modo da non costituire una concorrenza sleale per chi opera in modo continuativo. L’Italia degli artigiani e dei cibi storici ha bisogno di centri commerciali naturali e filiere capaci di aprire sbocchi commerciali non certo di sagre piene di souvenir tarocchi.

wine-destination

wine-destination

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi