Hong Kong, James Suckling, Cina e il Brunello

James-Suckling-Hong-Kong- Great-wines-of-Italy-2019

Hong Kong, James Suckling, Cina e il Brunello

A Hong Kong con le 100 cantine italiane scelte da James Suckling. In Cina con il Brunello fra i grattacieli di Shanghai, Hangzhou, Shenzen, Guangzhou, Zhuhai

James-Suckling-Hong-Kong- Great-wines-of-Italy-2019

James-Suckling-Hong-Kong- Great-wines-of-Italy-2019

Di Donatella Cinelli Colombini

Dopo il piovosissimo autunno italiano Hong Kong sembra il paradiso. Temperature primaverili, sole e una città sfavillante dove le vetrine traboccano di prodotti luxury. La città è un immenso centro commerciale del lusso lungo le strade e dentro i grattacieli collegati da passerelle coperte. Dalla baia lo spettacolo notturno sbalordisce, sembra di essere dentro un cartone animato gigantesco con centinaia di grattacieli si colorano di disegni e luci.

HONG KONG IL PARADISO DEL LUSSO E I DANNI DELLE PROTESTE

Io e mio marito Carlo Gardini non vediamo gli studenti protagonisti delle proteste di cui hanno parlato i media di tutto il mondo, ma incontriamo gruppi di poliziotti in assetto anti sommossa e leggiamo sui quotidiani il resoconto dei danni che hanno fatto: 85 delle 94 principali stazioni della metropolitana danneggiate e 62 delle più piccole. Distrutti 1800 tornelli 1100 macchine di biglietteria, 1200 telecamere di sorveglianza e 170 fra scale mobili e ascensori. Se questi sono i danni visibili, quelli più disastrosi sono i danni all’economia di Hong Kong dove il turismo è letteralmente collassato. A ottobre il calo degli arrivi è stato del 43,7% rispetto allo stesso mese del 2018.
Gli effetti sulla ristorazione sono stati pesantissimi: 300 ristoranti chiusi dallo scorso giugno. Per il vino italiano è un disastro perché gli importatori non vendono e quindi non

Bucci-CinelliColombini-Cortonesi-Bindocci-Hong-Kong- Great-wines-of-Italy-2019

Bucci-CinelliColombini-Cortonesi-Bindocci-Hong-Kong- Great-wines-of-Italy-2019

comprano.

JAMES SUCKLING GREAT WINES OF ITALY A HONG KONG

L’evento di James Suckling Great Wines of Italy 2019 è stato un segno di forte incoraggiamento verso la filiera commerciale del vino italiano e questo ha prodotto un afflusso senza precedenti al wine tasting organizzato in modo impeccabile all’interno del Four season. Duemila persone con tantissimi importatori, buyer e ristoratori.
Gli operatori di Hong Kong non si arrendono ma sono preoccupati. Tutti vogliono mantenere la libertà del loro paradiso dorato ma temono gli effetti delle proteste e non capiscono cosa sta realmente accadendo perché fra i 1100 arrestati al Politecnico solo 46 erano realmente studenti.
Io e Carlo andiamo nella zona più suggestiva di Hong Kong per la cena di benvenuto ai produttori italiani nel nuovo locale very cool “James Suckling wine central”. Partecipiamo a una cena e a un pranzo nel ristorante Giando del nostro importatore dove incontriamo manager e imprenditori italiani e cinesi. La preoccupazione è generalizzata anche fra quelli che si occupano di moda <<se la situazione non si normalizza e i cinesi non tornano è un disastro>>.
Speriamo che l’incoraggiamento dei 100 produttori italiani scelti da Suckling serva a aiutarli, anche psicologicamente.

IL GIGANTE CINESE E LA CITTA’ DI ALIBABA

In Cina invece l’economia è in piena corsa. Gli effetti dei dazi USA ci sono ma meno del previsto.
Tutti i cinesi  hanno gli occhi fissi sui telefonini e il contante non circola quasi più perché persino le patatine nel distributore automatico vengono pagate col cellulare.

Ristorante-Giando-DonatellaCinelliColombini-con-wine-lovers-di-Hong-Kong

Ristorante-Giando-DonatellaCinelliColombini-con-wine-lovers-di-Hong-Kong

Entrare nella stazione di Shanghai o in quella di Hangzhou fa capire la capacità d’investimento e la visione del futuro del gigante asiatico. Strutture enormi architettonicamente bellissime, perfettamente organizzate, pulite, dove i treni sono tutti veloci e puntuali. Nella città di Alibaba, piena di giardini e di templi antichi, facciamo una degustazione nel D.Club e rimaniamo sbalorditi dalla competenza dei sommelier e dei clienti ma anche dalla quantità di vini cari che comprano.

SHANGHAI E L’E-COMMERCE DEL VINO DA CONSUMARE AL RISTORANTE

Shanghai è la città più cosmopolita della Cina, ci sono 5.000 italiani. Scopriamo un nuovo orizzonte del commercio del vino. Grazie a una legge del Presidente Mao tutti hanno diritto di portarsi il vino al ristorante e adesso ci sono delle società che consegnano qualunque bottiglia a temperatura di servizio in meno di mezz’ora. Acquistare on line bottiglie anche care per berle subito è diventata una vera moda. Questo ha spinto i ristoranti a ridurre le cantine e i wine lovers a usare il telefono invece della carta dei vini. Importatori e distributori stanno rapidamente cambiando i loro clienti che non sono più i ristoranti ma le società di e-commerce con servizio di delivery.
Nonostante questo locali come Wine APP lasciano sbalorditi per il livello dei vini che propongono e la competenza dei sommelier.

Luccio's-Shanghai-con-Rosso-di-Montalcino

Luccio’s-Shanghai-con-Rosso-di-Montalcino

SHENZEN GUANGZHOU ZHUHAI LA CINA DEI GRATTACIELI MULTICOLORI AMA IL BRUNELLO

Il nostro viaggio prosegue con i nostri importatori Interprocom a  Shenzen, Guangzhou e Zhuhai. Proviamo l’IGT Drago e le 8 colombe con la cucina cinese rimanendo estasiati e il Brunello con un patto di pinci con sugo di nana (oca) che sembravano fatti a Montalcino e invece sono  impeccabilmente cucinati dal giovane chef emiliano del ristorante Buongiorno di Guangzhou.
Fra i wine lovers cinesi grande entusiasmo per i nostri vini e in noi grande entusiasmo per questa Cina che corre verso il futuro realizzando infrastrutture spettacolari. A Shenzen sta nascendo il centro fieristico più grande del mondo. Ovunque vediamo grattacieli – in certi casi davvero belli – immensi auditorium con tetti a forma di vela … che lo scorso anno non c’erano. Poi le luci sui grattacieli, sugli alberi come se le città di notte diventassero allegri luna park.
Tornare nella nostra povera Italia dove gli investimenti sono fermi da anni e tutto sembra vecchio e mal tenuto riempie il cuore di tristezza ma non ci arrendiamo, c’è il nostro meraviglioso vino a darci coraggio.

wine-destination

wine-destination
                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi