Il Brunello di Montalcino 2014 di Donatella Cinelli Colombini

2014-vendemmia-uva-sangiovese

Il Brunello di Montalcino 2014 di Donatella Cinelli Colombini

Un Brunello 2014 millennials, più comprensibile, più piacevole delle grandi annate da lungo invecchiamento e più adatto ai nuovi consumatori che cercano il piacere nel bicchiere

2014-vendemmia-uva-sangiovese

2014-vendemmia-uva-sangiovese

<<Per la prima volta ho destinato tutte le mie uve migliori al Brunello, rinunciando a produrre la Riserva e la selezione>> ha raccontato Donatella Cinelli Colombini << una rinuncia costata cara ma necessaria per offrire ai clienti che mi seguono ogni anno con fiducia un grande vino degno del mio nome>>.

2014 UN BRUNELLO DI MONTALCINO FRIENDLY

Un Brunello 2014 è diverso dal solito, fiendly, con grande ricchezza aromatica, alcol moderato e

Brunello-2013-Donatella-Cinelli-Colombini

Brunello-2013-Donatella-Cinelli-Colombini

grande finezza. Un vino vecchio stile ma adatto a giovani wine lovers che girano il mondo e amano mangiare piatti meno tradizionali e più multietnici.

Il 2014 è stato un anno senza inverno e senza estate. Fino ad agosto il clima è stato freddo e piovoso costringendo i vignaioli a lavorare moltissimo. Poi sono arrivate le giornate serene che hanno consentito una bella vendemmia.
Il 2014 ha avuto un’altra caratteristica: è stato il trionfo del biologico. Solo chi, come noi ha coltivato le viti senza prodotti sistemici ha portato in cantina dell’uva perfetta.

CASATO PRIME DONNE A MONTALCINO

Brunello-2013-Donatella-Cinelli-Colombini

Brunello-2013-Donatella-Cinelli-Colombini

La proprietà di Donatella Cinelli Colombini a Montalcino si estende per 40 ettari, si chiama Casato Prime Donne ed era già dei suoi antenati alla fine del Cinquecento. Si trova nel versante Nord della collina montalcinese a 225 metri sul mare su terreni di origine neoquaternaria di composizione prevalentemente argillosa. Ci sono 16,5 ettari di vigneto tutti nella varietà Sangiovese. Hanno una densità di 5.500 ceppi per ettaro e sono allevati a cordone speronato. Vengono coltivati con cura manuale da una squadra di otto vignaioli che diventano 22 durante la vendemmia per selezionare accuratamente grappoli e acini.
La cantina è la prima in Italia con un organico interamente femminile ed è attrezzata con piccoli tini che permettono di vinificare separatamente ogni parcella e ogni giornata di vendemmia. La fermentazione alcolica utilizza lieviti indigeni selezionati. La maturazione in botte avviene in tonneau da 5-7 ettolitri e in botti da 15-40 ettolitri.

2014 ANALISI DELL’ANNATA E DEL SISTEMA DI PRODUZIONE

Brunello-di-Montalcino-2014-vendemmia

Brunello-di-Montalcino-2014-vendemmia

TIPOLOGIA: rosso secco.
ZONA DI PRODUZIONE: Toscana, Montalcino, Casato Prime Donne
CLIMA: inverno mite e piovoso giugno e luglio piovosissimi e quasi freddi. Il clima è tornato nelle medie recenti a agosto e settembre. L’invaiatura è stata lunghissima Secondo le statistiche, nel 2014 ci sono stati
1,5°C di temperatura in più rispetto all’ultimo decennio del
Novecento e 2°C in meno rispetto agli anni Duemila.
UVAGGIO: 100% Sangiovese
VENDEMMIA: Dal 20 settembre al …. ottobre, raccolta manuale. I grappoli sono stati selezionati a mano dai coglitori mentre sul tavolo di cernita gli acini sono stati puliti dalle impurità. Vinaccioli ben lignificati e bucce molto morbide e solubili.
VINIFICAZIONE: 15 giorni in piccoli tini d’acciaio tronco conici termoregolati e attrezzati con un sistema meccanico di follatura. Alla fermentazione alcolica sono seguiti 10-15 giorni di macerazione.
MATURAZIONE IN LEGNO: primo anno in tonneau da 5-7 ettolitri in rovere francese provenienti da piccoli laboratori artigiani. Il vino ha completato la sua maturazione in botti 15-40 hl di rovere Allier e Slavonia, infine ha trascorso un periodo in contenitori di cemento nudo.
QUANITA’ PRODOTTA: 26.000 bottiglie

ANALISI ORGANOLETTICA, SERVIZIO, ABBINAMENTO E CONSERVAZIONE

Brunello-Montalcino-CasatoPrimeDonne

Brunello-Montalcino-CasatoPrimeDonne

COLORE: rosso rubino di grande brillantezza e scarsa intensità come è tipico del Sangiovese
PROFUMO: molto ricco e fine. Richiama i piccoli frutti rossi maturi la confettura e le spezie.
GUSTO: estremamente piacevole e avvolgente, si allunga in bocca con un effetto di morbida pienezza. Buona struttura acida e tannica ben bilanciata dal frutto. Il finale è lungo e piacevole.

ABBINAMENTO GASTRONOMICO: molto versatile, si abbina preferibilmente con piatti importanti di carne e formaggi stagionati.
SERVIZIO IN TAVOLA: Temperatura ambiente (18°C). Calici di cristallo bianco con coppa ampia. E’ meglio stappare un’ora prima del servizio e scaraffare.
CAPACITA’ DI INVECCHIAMENTO: 10-15 anni. Tenere le bottiglie distese, al buio e al freddo.

Nessun commento

Scrivi un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi