La cantina di Obama? Top Secret

Obama brindisi vino

La cantina di Obama? Top Secret

E’ piccola e risparmiosa la cantina della Casa Bianca. Ma se le dimensioni non contano è la passione per il vino che parla

Obama brindisi vino

Obama brindisi vino

di Elena Mazzuoli

Ognuno di noi darebbe per scontato che l’uomo più potente del mondo, sempre impegnato in cene di stato e rapporti diplomatici, capace di decidere le sorti dell’intero globo possegga una collezione di vini inesauribile, uno di quei sogni che noi comuni mortali possiamo soltanto immaginare.
In realtà la Casa Bianca in epoca Obama ha una cantina piccolissima che addirittura sembra gestire vini secondo una logica Just In Time. A svelare il segreto non è il Sommelier ufficiale della Casa Bianca ma Jennifer Simonetti-Bryan, Master of Wine, che ha visitato la cantina più volte fino a definirla simile ad una “cabina armadio” per le dimensioni ridotte.Gli eventi mondani della Casa Bianca sono sempre stati buoni pretesti per promuovere i vigneti americani. Ma a seguito

Barack e Michelle Obama

Barack e Michelle Obama

delle lamentele ricevute dal Presidente Obama riferite al prezzo dei vini considerati troppo alti per la cena con il Presidente cinese Hu Jintao, è calato un velo di silenzio protetto con attenzione da tutti i funzionari.

In realtà siamo sicuri della passione del Presidente USA nei confronti del vino e soprattutto del vino italiano, cosa che ci rende ancora più orgogliosi.
Se anni fa, davanti al giovane sindaco Renzi, Obama definiva Firenze “La città con i ristoranti più belli al mondo”, pochi mesi fa nel loro incontro a Palazzo Madama sembra aver apprezzato una carta dei vini completamente italiana.
Altra testimonianza di un successo d’oltreoceano, il brindisi a nome di Brunello durante il periodo trascorso a Roma nell’ultima visita di un paio di mesi fa. E ancora la scelta dell’Ambasciatore americano in Italia John R. Phillips che anni fa ha deciso di investire in un interno borgo, Borgo Finocchieto in provincia di Siena, che lui stesso definisce “un sussulto dell’anima, che scuote sentimenti, passione e tribolazione”.

Borgo Finocchieto

Borgo Finocchieto

Anche il consigliere di Obama, Richard Parsons ha una cantina a Montalcino, si tratta de Il Palazzone, con 4 ha di vigna, dove il gigantesco chairman of Citigroup produce un meraviglioso Brunello che sicuramente arriva anche sulla tavola presidenziale.

Letto per voi da Donatella Cinelli Colombini

Nessun commento

Scrivi un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi