Le bionde svedesi brindano con il rosso

Systembolaged

Le bionde svedesi brindano con il rosso

Scopriamo insieme il mercato svedese con il Systembolaged che controlla le vendite di vino e le quarantenni donne in carriera che bevono specialmente i vini rossi cari

Systembolaged

Systembolaged

Di Donatella Cinelli Colombini ,BrunelloCasato Prime Donne

Il miglior consumatore svedese è donna fra i 40 e i 45 anni, vive in città ed ha una buona situazione sociale ed economica. Beve soprattutto vini rossi costosi! Evviva le bionde bellezze svedesi, verrebbe da dire, perché nel grande Paese scandinavo i vini italiani vanno forte, sono al primo posto fra le bottiglie straniere con il 35% di quel segmento di mercato.
Agnese Ceschi di Wine Meriadian ha intervisto Jan Olof Mark proprietario di Banus HB uno dei più stimati importatori svedesi. Nell’articolo che vi suggerisco di leggere perché, come ogni post di Wine Meridian, apre una finestra sul mondo, ci sono importanti notizie sul mercato svedese.

Violante Gardini Cinelliclombini degustazione Gambero Rosso a Stoccolma

Violante Gardini Cinelliclombini degustazione Gambero Rosso a Stoccolma

Prime di tutto le dimensioni: 200 milioni di litri all’anno. Ogni svedese consuma in media 20 litri di vino l’anno.
Poi le tendenze: nei vini italiani vincono l’originalità, le piccole produzioni con origine ben localizzata e le bollicine. In queste scelte influisce anche il turismo cioè la conoscenza dei vini italiani che i visitatori svedesi acquisiscono durante le vacanze in Italia.Le parole di Jan Olof Mark permettono di capire come funziona il complicato sistema pubblico Systembolaget, che ha l’esclusiva della vendita del vino in Svezia. In pratica il

Associazione Sommelier svedese addestramento per i concorsi internazionali

Associazione Sommelier svedese addestramento per i concorsi internazionali

Monopolio compra sulla base di tre listini: i vini “listati” cioè acquistati direttamente dagli agenti governativi che sono sempre negli scaffali dei loro negozi, i vini destinati agli importatori o al sito Internet del Systembolaget; e infine la gamma temporary, composta di vini esclusivi, stagionali e in piccole serie. Quello svedese è un sistema leggermente  meno rigido di quello norvegese, tuttavia decisamente più difficile di un mercato libero