Le cantine più antiche del mondo

le-salon-bleu-chateau-de-goulaine-haute-goulain

Le cantine più antiche del mondo

Le cantine con oltre 300 anni di attività, sono solo 8 nel mondo e fra esse c’è il Castello di Brolio culla del Chianti. Drinks Business ce le presenta  

Di Donatella Cinelli Colombini Brunello Casato Prime Donne

le-salon-bleu-chateau-de-goulaine-haute-goulain

le-salon-bleu-chateau-de-goulaine-haute-goulain

1688 Boschendal Winery a Franschhoek in Sud Africa nella zona dove gli ugonotti francesi introdussero la cultura del vino.
1682 Rustenberg, a Stellenbosch ancora in Sud Africa a pochi chilometri dall’altra, l’edificio originario è in tipico stile boero.
1588 Casa Madero Parrasde la Fuente, Messico i conqustatori spagnoli arrivarono nella zona cercando l’oro e si insediarono nella valle dove le sorgenti creavano una sorta di oasi in cui erano coltivate anche viti. Furono però i Gesuiti a produrre il primo vino.

Codorniu cantine Cava

Codorniu cantine Cava

1551 Codornìu Spagna è stata dichiarata monumento storico di interesse nazionale da Re Juan Carlos è una delle 3 maggiori produttrici di cava al mondo con 60 milioni di bottiglie prodotte all’anno. Mar Raventòs Chalbaud presidente del Grupo Codorniu è venuta al Casato Prime Donne quattro anni fa con il marito e i figli. Ci sono piaciuti moltissimo, persone brillanti e aperte. 1211 Schloss Vollrads Rheingau Germania ottocento anni fa produceva e vendeva il suo vino ed è ancora oggi ben conosciuta per il suo Riesling. Il castello è

Brolio sala castello

Brolio sala castello

aperto al pubblico
1141 Barone Ricasoli, castello di Brolio Toscana è la culla del vino Chianti che fu codificato da Bettino Ricasoli, il barone di ferro, nel 1872. Brolio e tutt’ora la più estesa azienda del Chianti Classico con i suoi 230 ettari di vigneto. La guida il mio amico Francesco Ricasoli 32° barone di Brolio.
1100 circa Schloss Johanisberg Germania originariamente era un convento benedettino poi trasformato in cantina ha la più antica vigna di riesling di cui ha fatto per primo la vendemmia tardiv nel 1775 usando i grappoli con la muffa nobile per produrre vino dolce. Fu raso al suolo durante l’ultima guerra mondiale e poi riportato all’antico splendore dalla Principessa Tatiana e suo marito Paul Alfons

Château de Goulaine, The Loire,

Château de Goulaine, The Loire,

Furst von Metternich nel 1965.
1000 circa Chateau de Goulaine Loira Francia è di proprietà dei Marchesi de Goulaine da circa 1.000 anni salvo una piccola interruzione a seguito della rivoluzione francese. E’ uno dei pochi castelli della Loira che produce ancora vino.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi