Premio del Cuore Galvanina a Donatella e alle Donne del Vino

Premio-Galvanina-a-Donatella-Cinelli-Colombini-e-alle-Donne-del-Vino

Premio del Cuore Galvanina a Donatella e alle Donne del Vino

Il Premio Nazionale Galvanina assegnato a Pesaro a Daniele Cernilli,Cristina Bowerman, Damijan Podversic e Donatella Cinelli Colombini

Premio-Galvanina-a-Donatella-Cinelli-Colombini-e-alle-Donne-del-Vino

Premio-Galvanina-a-Donatella-Cinelli-Colombini-e-alle-Donne-del-Vino

Di Donatella Cinelli Colombini

Pesaro, salone nobile di Palazzo Mazzolari, il Premio nazionale Galvanina si svolge all’interno del Festival della Cucina Italiana e delle celebrazioni dei 150 anni dalla morte di Gioacchino Rossimi (nato nel palazzo di fronte a quello della premiazione), il personaggio centrale dell’anno della cultura italiana del cibo. Gli organizzatori del Premio sono Madia Travel-food rivista diretta da Elsa Mazzolini e Rino Mini presidente dell’acqua Galvanina.
Nelle passate edizioni il Premio è stato assegnato a Gualtiero Marchesi, Tonino Guerra, Vittorio Sgarbi, Alessandro Regoli, Anna Scafuri, Andrea Scanzi, Gioacchino Bonsignore, Bruno Gambacorta …..tanti personaggi di spicco della cultura, il giornalismo, del vino, della cucina e del cuore cioè i portatori di contenuti etici. E’

Premio-Galvanina-2018-Antonietta-Mazzeo-Donatella-Cinelli-Colombini

Premio-Galvanina-2018-Antonietta-Mazzeo-Donatella-Cinelli-Colombini

appunto per questi che vengo premiata insieme alle Donne del Vino. Vado molto fiera del riconoscimento pubblico attribuito all’associazione che presiedo e che svolge un’opera assidua: raccolte fondi in favore dei pastori terremotati e dei grandi ustionati dell’Africa, corsi sulla “sicurezza a tavola”- disostruzione del soffocamento da cibo, accoglienza di produttrici provenienti da Paesi in via di sviluppo come il Perù, oppure azioni locali in favore dei centri antiviolenza e del volontariato. Le Donne del Vino hanno un cuore grande e una capacità di mobilitazione che commuove.
Insieme a me sono stati premiati personaggi di primo piano del panorama enogastronomico nazionale, come Daniele Cernilli uno dei padri delle guide dei vini italiani che ha insistito sul giornalismo come pratica di servizio lontana dal narcisismo di chi assaggia e giudica i vini esibendo la propria bravura. Ecco che a Elsa Mazzolini che gli presentava la coppa in vetro di Murano donata ai vincitori e <<utile per i fiori e per raffreddare lo Champagne>>. Ma Daniele, con encomiabile antisnobismao ribatteva << anche il Verdicchio>>.

Cristina Bowerman e Giancarlo Vissani Premio Galvanina 2018

Cristina Bowerman, Elsa Mazzolini e Giancarlo Vissani Premio Galvanina 2018

Fra i premiati Primo Vercilli il medico che ha capito come usare l’analisi del DNA per definire la dieta salutare personalizzata. Simone Fracassi re della Chianina e norcino da quattro generazioni. Antonio Pirozzi che dal 1966 importa vini e cibi di alta qualità a Londra. Damijan Podversic produttore di orange wines in Slovenia che pensa al vino come bevanda dell’anima.
Una nota speciale per la premiata Cristina Bowerman avvocato, grafica, chef e soprattutto donna di straordinaria umanità. <<La cucina deve sommare cultura, imprenditoria (come propulsore del turismo ) e aiuto per gli altri>> ha detto la Bowerman <<chi si occupa di cibo ha il dovere di essere di supporto a chi ha fame>>. Colpisce la distanza fra questa

Damijan Podversic e daniele Cernilli Premio Galvanina 2018

Damijan Podversic e daniele Cernilli Premio Galvanina 2018

piccola donna con una cresta di capelli rossi e Gianfranco Vissani seduto al tavolo dei relatori che, con la consueta irruenza, chiedeva <<un cambiamento (nell’alta cucina) e il rifiuto dell’azoto, delle cotture a basse temperature e di tutti quei piatti che non fanno capire cosa si sta mangiando>>. Concordo su queste opinioni e trovo deliziosa la sua spiegazione del filetto alla Rossini quando Elsa Mazzolini gli ha chiesto provocatoriamente <<lo sai fare?>> tuttavia vedo nelle parole della Bowermann un messaggio che va oltre la buona cucina e riempie i piatti di valori che sono anche i miei.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi