Il Golosario Wine Tour

Vendemmia-2017-Casato-Prime-Donne-Montalcino-Donatella-Cinelli-Colombini-con-grappoli-di-sangiovese

Il Golosario Wine Tour

Paolo Massobrio e Marco Gatti ci propongono un viaggio fra le cantine che negli ultimi vent’anni sono state premiate con il riconoscimento TOP Hundred

 

di Donatella Cinelli Colombini

Visite-in-cantina-Casato-Prime-Donne

Montalcino-tinaia-Brunello-Casato-Prime-Donne-immagini-e-suoni-di-Montalcino-sui-tini-da-vinificazione

 

Oltre 1.000 cantine di tutte le regioni italiane con la Toscana in posizione dominante per numero di aziende aperte al pubblico e per dimensione dei servizi offerti.
Paolo Massobrio e Marco Gatti hanno selezionato le imprese da recensire in base a due requisiti: la presenza di un’esperienza con il vino a pagamento e l’appartenenza al gruppo di cantine che, negli ultimi vent’anni hanno ricevuto il riconoscimento TOP Hundred. Un premio che viene assegnato a ogni edizione di Golosaria evento che celebra il meglio dell’artigianato del gusto in Italia e si svolge a Milano all’inizio di novembre. Anch’io sono fra i premiati.

 

GOLOSARIA WINE TOUR PER VISITARE 1.000 CANTINE ECCELLENTI

La scelta delle cantine parte quindi dalla qualità del vino e si rivolge principalmente ai wine lovers. Chi usa Golosaria wine tour per i suoi viaggi nei distretti enologici troverà aziende abitate da persone appassionate e calici eccellenti perché questi sono i loro principali elementi di scelta. Infatti i miei due amici e grandissimi assaggiatori, Paolo e Marco, cercano soprattutto <<un incontro vero e proprio con le ragioni di persone che hanno scelto un rapporto con la terra come ideale della propria vita>>. In altre parole bisogna sapere che <<al vostro arrivo vi attende un’esperienza che è fatta di anima: il vino che assaggerete, se farete attenzione, in molti casi rappresenterà chi lo produce, mediatore fra il gusto e i descrittori di un territorio>>.
Ovviamente ci sono le super star come Antinori o la Tenuta San Guido del mitico Sassicaia ma ci sono anche tantissime cantine familiari anche fuori dalle principali rotte del vino e del turismo del vino.

 

IL MALE OSCURO DELL’OFFERTA ENOTURISTICA E IL PRIMATO DEL CASATO PRIME DONNE A MONTALCINO

Quindi una guida per visitare i luoghi del vino celebri e scoprire cantine meno note con il solo limite del male oscuro dell’enoturismo italiano, la noia di esperienze tutte uguali “visita dei vigneti e della cantina con spiegazione del processo produttivo seguita dall’assaggio”. Ma non è certo colpa di Paolo Massobrio e Marco Gatti. E’ proprio il turismo del vino in Italia che ha preso questa forma. In zone come Montalcino, che è rappresentata da 35 cantine in Golosaria Wine Tour, la proposta di esperienze così simili è un serio problema. Brilla la mia cantina Casato Prime Donne dove le esperienze diverse ci sono e rispecchiano i bisogni di una clientela molto diversificata: da chi vuole passare una giornata nella terra del Brunello ma ancora non lo conosce, all’appassionato che ha già provato quasi tutto e al super vip che vuole solo esperienze esclusive. Venite a provare!