Le Forme di Carlo Pizzichini nel verde degli Horti Leonini

forme nel verde

Le Forme di Carlo Pizzichini nel verde degli Horti Leonini

Gli Horti Leonini a San Quirico d’Orcia, uno dei giardini più belli d’Italia, fioriscono con piccole sculture dell’artista Carlo Pizzichini. Vale il viaggio 

forme nel verde

Donatella Cinelli Colombini San Quirico

Torno a raccontarvi dei dintorni della Fattoria del Colle presentandovi Forme nel verde è una mostra estiva di scultura all’aperto ideata nel 1971 da Mario Guidotti, l’intellettuale che, con le sue iniziative culturali, ha contribuito in modo decisivo alla rinascita della Val d’Orcia. Guidotti è l’inventore del Teatro Povero di Monticchiello, una delle persone da cui ho imparato di più.
Negli anni ha fatto esporre negli Horti Leonini di San Quirico, opere di Nivola, Perez, Spender … alternandole con le creazioni di artisti del territorio come il mio amico Massimo Lippi o Piero Sbarluzzi con i suoi cavalli bidimensionali. Anno dopo anno le mostre sembravano accompagnare San Quirico a una nuova età dell’oro. Il seicentesco Palazzo Chigi veniva restaurato, la cinta muraria medioevale diventava un percorso pieno di fiori e di sculture contemporanee, la via Francigena, che traversa il paese, si ripopolava di luoghi in cui acquistare, mangiare e dormire … e che qualità! Dalla birra artigianale, al gelato tutto di altissimo livello!
Quest’anno Forme nel verde è una mostra diffusa con opere negli Horti Leonini e in Palazzo Chigi a San Quirico e a Bagno Vignoni. Carlo Pizzichini pittore e ceramista senese ha voluto rendere omaggio alla grande tradizione ceramica creata dal Cardinale Flavio Chigi all’inizio del Settecento.

Ecco dunque che il verde degli Horti sembra pieno di fiori bianche. Sono le piccole sculture di Pizzichini, che sostenute

Forme nel verde 2013

Forme nel Verde 2013 Carlo Pizzichini

da steli metallici, ondeggiano fra le siepi in bosso del bellissimo giardino. Fiori, foglie, animali e soggetti mitologici. Nelle sale di Palazzo Chigi e nella vasca di Bagno Vignoni ecco spere coloratissime e tele a formare quasi dei tappeti. Colpisce la novità di certe soluzioni e il modo con cui si armonizzano con scenari di altre epoche perché partecipano della stessa cultura. Una bella mostra e soprattutto un luogo sempre più bello, San Quirico d’Orcia.

Di Donatella Cinelli Colombini